Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Putin: «Nessuna minaccia dall’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato, valuteremo la nostra risposta»

Il presidente russo: «Non abbiamo problemi con Helsinki e Stoccolma. L’espansione dell’Alleanza è artificiale»

«La Russia non ha problemi con Finlandia e Svezia, la loro possibile adesione alla Nato non crea alcuna minaccia per Mosca». A dirlo è il presidente russo Vladimir Putin, citato dall’agenzia russa Tass. «L’espansione della Nato è artificiale», ha aggiunto Putin. «La risposta della Russia all’adesione alla Nato di Finlandia e Svezia dipende da come l’alleanza espande le infrastrutture, i problemi sono creati dal nulla». Ieri, 15 maggio, la Finlandia ha ufficializzato l’intenzione di fare domanda di adesione all’Alleanza. Tra oggi e domani, invece, è attesa la decisione definitiva della Svezia. Prima di Putin, era intervenuto sulla questione il vice ministro degli Esteri russo, Sergei Ryabkov, dicendo che l’ingresso di Helsinki e Stoccolma nell’Alleanza Atlantica è un «errore con conseguenze di vasta portata». Il presidente russo è poi tornato sui presunti laboratori di armi biologiche che sarebbero stati creati da alcuni paesi occidentali ai confini con la Russia, su tutti dagli Usa: «Nel corso dell’operazione speciale in Ucraina – ha detto – sono state ottenute prove documentate che testimoniano il fatto che venivano creati vicino ai nostri confini dei laboratori di armi biologiche».


Leggi anche: