Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’ultimo pesantissimo giorno nella Azovstal prima di arrendersi, le immagini di addio dei combattenti ucraini – Il video

Le riprese sono state realizzate da Dmitry Kozatsky (detto Orest), il soldato del battaglione Azov che ha realizzato quasi tutte le immagini diffuse all’esterno dell’acciaieria durante l’assedio russo

La pioggia che scorre sulle macerie, cumuli di detriti e cenere, quel che resta dell’acciaieria simbolo della resistenza ucraina: sono gli ultimi momenti all’Azovstal, in un video dal titolo “Fortezza di Mariupol’. Ultimi giorni all’Azovstal”, montato e pubblicato da Babylon’13 Film Association. Le riprese sono state realizzate da un soldato del Battaglione Azov, Dmitry Kozatsky (detto Orest), che si è nascosto nell’edificio insieme ai suoi compagni per 84 giorni: secondo quanto riporta l’Ukrainska Pravda, le scene sono state girate il giorno prima della loro resa. Poche ore fa, la sera di ieri 20 maggio, il ministero della Difesa russo ha diffuso un video degli ultimi soldati ucraini che hanno ceduto dopo tre mesi di resistenza nell’acciaieria di Mariupol: secondo gli organi di informazione del Cremlino, «un totale di 2.439 combattenti ucraini si sono arresi e hanno lasciato l’acciaieria». «L’Azovstal è stato il luogo della mia morte e della mia vita», ha detto Kozatsky nel messaggio con il quale diceva addio alla struttura assediata.


Leggi anche: