Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Roberto Burioni non ha ammesso che il vaccino anti Covid-19 «non serve»

Nelle aree No Vax si afferma con certezza che il virologo abbia smentito l’efficacia dei vaccini contro la Covid-19, ma non risulta affatto

Durante il recente intervento da Fabio Fazio (“Che tempo che fa“, Rai), Roberto Burioni ha parlato del vaccino contro il vaiolo delle scimmie per poi continuare citando quello contro la Covid-19. Il suo intervento, tuttavia, viene interrotto da Fazio impedendo a Burioni di completare la frase, ma per gli utenti social contrari al vaccino anti Covid-19 l’intervento risulterebbe “evidente” attraverso una fantomatica lettura del labiale: «il vaccino non serve». Non ci risulta affatto.

Per chi ha fretta

  • Un intervento di Roberto Burioni sul vaccino contro il vaiolo delle scimmie stava per concludersi con un riferimento al vaccino anti Covid-19, ma il virologo non è riuscito a completare la frase a voce.
  • Diversi utenti hanno cercato di interpretare la conclusione dell’intervento, sostenendo che Burioni abbia ammesso che i vaccini anti-Covid-19 non servano.
  • Dall’analisi del labiale, non risulta che Burioni abbia detto «non serve» e non risulta che le labbra abbiano pronunciato una parola con la «S».
  • Lo stesso Burioni ha risposto alle critiche riportando la frase completa riguardo alla Covid-19: «contro il quale il vaccino non ce l’avevamo».

Analisi

Ecco un post Facebook dove possiamo assistere a un insieme dei contenuti diffusi sui social in merito alle fantomatiche dichiarazioni attribuite a Roberto Burioni, in particolare il tweet dell’utente Twitter @GfveGianfra:

ROBERTO BURIONI: “CONTRO IL VAIOLO ABBIAMO UN VAXX ESTREMAMENTE EFFICACE…NON È IL COVID,CONTRO IL QUALE IL VAXX NON SERVE” (non si sente ma il labiale è chiaro e ha appena detto che funziona il siero contro il vaiolo) @GiulioMarini2 @ANMagistrati @Corvelva

Il testo del tweet lo ritroviamo in diverse condivisioni del video via Facebook (un esempio qui e qui).

L’articolo di Porro

Dal sito di Nicola Porro viene pubblicato un articolo dal titolo «”Non è come il vaccino per il Covid…”. La strana frase di Burioni in tv» che non risulta affatto corretto in quanto la frase di Burioni è un’altra: «Abbiamo un vaccino estremamente efficace, quindi… non è il Covid, ecco, contro il quale il vaccino [fine]». L’articolo del Blog di Porro parla di “ambiguità” e “mistero” riguardo all’intervento di Burioni, lasciando intendere che sia stata una gaffe o un’ammissione:

Mistero. Una frazione di secondo dopo, forse neppure rendendosi conto della bomba che stava per sganciare, il conduttore Fabio Fazio ha interrotto Burioni. Salvandolo, magari inconsapevolmente, da un’imbarazzante gaffe. O da una storica ammissione…

Il labiale “imposto” e la smentita

Osservando il video, fotogramma per fotogramma, non riscontriamo una conclusione della frase come quella attribuita dagli utenti social. Leggendo il labiale, si riscontrerebbe piuttosto a un «avevamo» nel finale e non risultano esserci parole che iniziano con la «S» (il «non serve» riportato sui post social).

La smentita arriva dallo stesso Roberto Burioni, il quale ha risposto alle contestazioni con la parte mancante del suo intervento:

“Non è il COVID contro il quale un vaccino NON L’AVEVAMO”

Sempre Roberto Burioni risponde a Nicola Porro riguardo l’articolo pubblicato sul suo blog:

Caro @NicolaPorro , io ho per lei perpetua gratitudine e simpatia (non scherzo e lo sa) e accetto anche, essendo un personaggio pubblico, le sue critiche feroci ma qui ho detto “Non è il COVID contro il quale un vaccino NON L’AVEVAMO”

Roberto Burioni nel video dice «contro il quale il vaccino» e non «contro il quale un vaccino», come riporta in diverse sue risposte (tranne qui), ma il risultato non cambia: «contro il quale il vaccino non l’avevamo».

Conclusioni

Diversi utenti social hanno attribuito a Roberto Burioni una dichiarazione falsa e non corrispondente a realtà. Il labiale, che sostengono di aver analizzato, non presenta alcuna parola con la «S» che riconduca alla conclusione imposta sul vaccino anti Covid-19 («non serve»). Al contrario, il labiale porta a confermare la smentita dello stesso Burioni: «contro il quale il vaccino non l’avevamo».

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: