Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, Ferrara (M5s) a Draghi: «Si impegni a coinvolgere il Parlamento, specie sull’invio delle armi»

Il senatore del Movimento cinque stelle insiste. Per presentare una mozione da votare c’è tempo fino all’ultimo intervento, atteso per le cinque

E’ al senatore Gianluca Ferrara del Movimento cinque stelle che il gruppo ha deciso di affidare l’intervento al Senato in replica all’intervento del presidente del Consiglio, Mario Draghi. Un modo per ribadire i punti più rilevanti che il partito guidato da Giuseppe Conte vorrebbe veder inseriti nella risoluzione di maggioranza che dovrà essere presentata entro la fine del dibattito in aula (attesa per le cinque di pomeriggio): «La mia forza politica ha sempre sollecitato la necessità di arrivare ad una soluzione politica di questo conflitto». Le vocazioni dell’Italia sono tre, aggiunge, «atlantista, europeista e mediterranea», non lo dimentichiamo: «Ma questo non ci può impedire di ricordare quanta distruzione hanno portato le guerre recenti. Come farlo? Non indossando subito l’elmetto. Chiediamo di far valere gli interessi nazionali, soprattutto delle categorie più deboli, come ha fatto il presidente Conte». «Presidente – conclude Ferrara – dopo 4 mesi di guerra le chiediamo di farsi portavoce di due punti. sollecitiamo la necessità di iniziative politiche orientate al cessate il fuoco e per una definizione pacifica del conflitto e , in secondo luogo, il più pieno e costante coinvolgimento del Parlamento in relazione all’indirizzo politico perseguito dal governo nei consessi europei e internazionali, inclusa la decisione di inviare nuove forniture militari».


Leggi anche: