Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Usa 2024, solo il 26% dei democratici voterebbe di nuovo per Biden: il sondaggio che allarma la Casa Bianca

Secondo il New York Times, solamente il 13 per cento degli americani è convinto che il Paese stia andando nella giusta direzione, segnando così il punto più basso di consenso per un presidente in carica dai tempi della Grande Recessione

Il 64% degli elettori democratici preferirebbe un candidato diverso da Joe Biden alle elezioni presidenziali del 2024. Lo rivela un nuovo sondaggio New York Times/Siena College poll secondo cui il tasso di approvazione del presidente sarebbe fermo al 33% su scala nazionale. Stando a quanto scrive il quotidiano Usa, solo il 13 per cento degli americani è convinto che il Paese stia andando nella giusta direzione, segnando così il punto più basso di consenso per un presidente in carica dai tempi della Grande Recessione. E se è vero che mai un presidente democratico è stato così detestato tra i repubblicani, per Biden le percentuali non sono entusiasmanti neanche quando si gioca in casa: tra gli elettori democratici il 70% si ritiene soddisfatto della presidenza Biden. Tra questi, solo il 26% sosterrebbe una nuova candidatura del presidente alle prossime elezioni del 2024.


A pesare sulla scarsa popolarità dell’ex braccio destro di Obama non ci sono solo l’inflazione crescente nel Paese e la cattiva congiuntura economica, ma anche l’età sempre più bassa di un elettorato – quello democratico – con esigenze e idee molto lontane da quelle di Washington: la limitazione del diritto all’aborto, decisa dalla Corte Suprema lo scorso 24 giugno, così come l’incapacità di legiferare più duramente contro i possessori di armi dopo l’ennesima strage nelle scuole, hanno reso il presidente agli occhi del giovane elettorato progressista incapace di difendere i loro valori e battaglie.


Leggi anche: