Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zaniolo, da convalescente a uomo partita: la strana estate del gioiellino giallorosso

Continua il periodo tormentato del numero 22 giallorosso, tra campo e calciomercato…

Da convalescente a uomo partita. E’ questa la strana parabola di Nicolò Zaniolo che – mandato in campo nel secondo test stagionale – ha deciso l’amichevole con il Sunderland disputando un secondo tempo da 7.5 in pagella. Un’ottima prestazione – arricchita da un gol e un legno colpito con un gran sinistro – arrivata dopo il forfait di ieri, nell’ultimo allenamento andato in scena a Trigoria prima della partenza per il Portogallo. Dopo aver saltato il test match casalingo con il Trastevere per lombalgia- disputato a porte chiuse – il numero 22 giallorosso si era regolarmente allenato nella giornata di lunedì 11 luglio. Il giorno successivo però Zaniolo ha nuovamente saltato l’allenamento mattutino, stavolta a causa di un fastidio muscolare. Un problema svanito in meno di 24 ore, considerata la bella prova del classe ’99 nella prima amichevole del ritiro portoghese.


Animo tormentato

ANSA | Nicolò Zaniolo con la maglia della Roma

Zaniolo sta vivendo giorni di forte stress, tormentato dalle mille voci di calciomercato che lo vedono protagonista. Chi lo conosce meglio infatti assicura che l’ultimo problema muscolare sia frutto della troppa pressione che il ragazzo sente addosso. All’orizzonte c’è sempre la Juventus e la possibilità di andare a guadagnare di più lontano dalla Capitale. Zaniolo è affascinato dall’idea di trasferirsi a Torino ma, allo stesso tempo, fortemente frustrato per la mancanza di offerte da parte del club di Agnelli e da quello dei Friedkin, che non gli ha ancora proposto il rinnovo (ogni discorso è rimandato a fine mercato).


Attualmente neanche il calciatore sa quale sarà il suo futuro. Una situazione che pesa ogni giorno più sull’animo di Zaniolo. Forse sarà un caso, ma dopo il gol contro il Sunderland il ragazzo non ha accennato neanche un sorriso. In più, dopo l’uscita di Smalling a fine primo tempo, José Mourinho ha scelto di affidare la fascia da capitano a Zalewski anziché a Zaniolo, l’uomo che aveva deciso la finale di Tirana regalando la Conference League allo Special One.

I contatti

ANSA/AS ROMA | Il general manager della Roma Tiago Pinto, Roma, Italia, 8 luglio 2021

Martedì scorso a Milano è andato in scena l’ennesimo incontro tra Tiago Pinto, general manager della Roma, e l’agente del giocatore, Claudio Vigorelli. I contatti sono continui, così come quelli tra il procuratore e la Juventus. La svolta potrebbe arrivare una volta che de Ligt avrà lasciato i bianconeri: con i soldi incassati dal Bayern Monaco infatti, potrebbe partire l’offensiva per portare Zaniolo a Torino.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: