Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Napoli, ecco Kim Min-jae: visite mediche, firma e clausola rescissoria

Dopo settimane di trattative è arrivato in Italia il difensore coreano che dovrà prendere l’eredità di Koulibaly

Il Napoli ha finalmente il dopo Koulibaly, volato nelle scorse settimane alla volta di Londra per giocare con il Chelsea. Nella giornata di martedì è arrivato in Italia Kim Min-jae, difensore coreano ex Fenerbahce, per svolgere le visite mediche di rito e poi firmare il contratto con il Napoli. Espletati tutti gli obblighi burocratici poi raggiungerà i nuovi compagni nel ritiro di Castel di Sangro per iniziare a prendere confidenza con Spalletti e la squadra. Fondamentale nella trattativa è stata la volontà del giocatore che ha rotto gli indugi alla fine della scorsa settimana, dando mandato al suo entourage di chiudere la trattativa con il Napoli. Subito dopo il sudcoreano ha deciso di lanciare in prima persona un segnale inequivocabile, pubblicando sui social network un messaggio di ringraziamento per i tifosi del Fenerbache e ufficializzando così la fine della sua avventura in Turchia.


Le cifre della trattativa

ANSA | Il difensore Kim Min-jae (s) con la maglia del Fenerbahce

Una trattativa quasi ufficializzata dallo stesso presidente De Laurentiis durante lo scorso weekend, quando dal ritiro di Dimaro aveva anche ironizzato sul perchè delle lungaggini fiscali per la chiusura dell’operazione: «Mica posso pagare le tasse e i versamenti previdenziali in Corea». Il Napoli verserà nelle casse del Fenerbahce la clausola rescissoria di 20 milioni di euro. Per il giocatore è pronto un contratto di tre anni più due da circa 2,5 milioni e una clausola rescissoria da 45 milioni valida solo per l’estero. Kim Min-jae sarà il primo coreano a vestire la maglia del Napoli.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: