Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Osimhen-Anguissa-Spalletti, caso risolto: ecco cosa è successo nel ritiro del Napoli

L’attaccante era stato allontanato dal campo di allenamento dal tecnico in seguito ad un duro scontro verbale con il compagno di squadra

Un caso durato meno di 24 ore. Il tempo di sbollire il nervosismo e tornare a remare tutti insieme nella stessa direzione, per il bene del Napoli. Un episodio che, paradossalmente, potrebbe anche cementare il rapporto tra i protagonisti della vicenda, visto il lieto fine arrivata quasi immediatamente. Domenica 24 luglio infatti nel ritiro di Dimaro si è verificato un episodio che ha fatto preoccupare i tifosi azzurri, arrivati sulle Dolomiti per seguire da vicino il ritiro del Napoli.


Durante la partitella pomeridiana organizzata per concludere la seduta d’allenamento a porte aperte, è andato in scena un duro scontro verbale tra Anguissa e Osimhen, dopo un’entrata troppo aggressiva del centrocampista su Ostigard: gli animi dei due giocatori si sono scaldati – soprattutto quello del nigeriano – e a quel punto Luciano Spalletti ha deciso di prendere in mano la situazione, spedendo in anticipo Osimehn negli spogliatoi. Il tecnico toscano ha puntato il dito verso l’uscita del campo urlando con voce decisa: «Stai parlando troppo, ora vai a farti la doccia!».


Pace fatta

Luciano Spalletti stringe la mano a Victor Osimhen sul campo d’allenamento di Dimaro

Quello a cui hanno assistito centinaia di persone è stato in realtà un semplice episodio di campo, come ne capitano decine nell’arco di una stagione. Il fatto che la scena sia avvenuta davanti a decine di telecamere e smartphone però, ha inevitabilmente trasformato l’accaduto in un caso mediatico. Già nella mattinata del 25 luglio infatti la situazione è tornata alla normalità. Osimhen ha partecipato regolarmente all’allenamento mattutino e, a fine seduta, Luciano Spalletti ha avvicinato l’attaccante e gli ha stretto la mano. Dunque la pace è stata ristabilita.

Tutto ok anche con Anguissa, che ha pubblicato una storia Instagram per commentare e mettere definitivamente la parola fine sulla vicenda: «Siamo una squadra unita, e ancor di più una famiglia. Non ci sono problemi in una famiglia». Un capitolo chiuso, con i tifosi che nel frattempo continuano ad attendere novità sul calciomercato.

Zambo Anguissa spegne le polemiche commentando l’episodio con una storia Instagram

Testa allo Scudetto

Il primo ad essersi lasciato tutto alle spalle sembra essere proprio Osimhen, che in testa ha ben altro rispetto ad una normale lite sul campo di allenamento. Il nigeriano infatti è convinto che la squadra di Spalletti ha le carte in regola per provare a vincere il campionato: «Siamo stati molto vicini allo scudetto l’anno scorso e abbiamo dato tutto per vincerlo, ma il calcio è anche questo – le sue parole al Corriere dello Sport – è stata e resta un sogno, ci proveremo ancora. Anche la qualificazione in Champions era un sogno e l’abbiamo raggiunta». L’attaccante ha poi aggiunto: «Qui sono davvero felice! Napoli è una bella città e c’è un club meraviglioso. E’ uno dei posti migliori per essere calciatore, ci ha giocato Diego Armando Maradona, il migliore di sempre. E’ un privilegio e un grande onore giocare nello stadio intitolato a lui».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: