Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Barcellona, La Liga ferma i nuovi acquisti: cosa succede adesso?

Mercato faraonico per il club blaugrana che però ancora deve risolvere con La Liga la questione relativa alla registrazione dei nuovi contratti

Nel giorno della grande presentazione di Robert Lewandowski, il colpo sul calciomercato dei blaugrana, arriva l’ennesima doccia fredda istituzionale per il Barcellona. Secondo quanto riportato dal quotidiano catalano Sport, la Liga avrebbe comunicato al club presieduto da Johan Laporta di non poter procedere alla registrazione dei contratti firmati con i nuovi acquisti a causa della posizione finanziaria del club. Il Barcellona non avrebbe ancora soddisfatto i requisiti minimi per poter inserire i nuovi acquisti nella rosa che prenderà parte alla prossima Liga. Il campionato spagnolo prenderà il via il prossimo weekend, e ad oggi, il club blaugrana non ha ancora regolarizzato la posizione dei 5 nuovi acquisti: detto di Lewandowski, ci sono anche Kessié, Christensen, Raphinha e Koundè, oltre i contratti rinnovati di Dembelé e Sergi Roberto. Tutti presentati in pompa magna e regolarmente a disposizione dell’allenatore Xavi, ma ancora non utilizzabili il prossimo 13 agosto nella prima partita di Liga contro il Rayo Vallecano.


Barcellona sereno

ANSA | L’attaccante Ousmane Dembele (sx) in azione contro il centrocampista Filip Kostic nella gara tra FC Barcelona e Eintracht Frankfurt

ll Barcellona dovrà ora attivare la quarta “leva” salva-bilancio, probabilmente vendendo un altro 25% di Barça Studios – gli NFT, i Token e il Metaverso del club blaugrana, già in parte ceduti all’azienda Socios – operazione che non impedirà però al club di dover ancora alleggerire il carico salariale con alcune cessioni, De Jong e Depay su tutti. E proprio di questa situazione finanziaria ne ha parlato il presidente Laporta durante la presentazione dell’attaccante polacco: «Abbiamo lavorato per soddisfare i requisiti e registrare tutti i nuovi acquisti. Se dovesse servire qualche operazione aggiuntiva, la faremo. Abbiamo presentato la documentazione, aspettiamo e confidiamo che La Liga possa farci iscrivere, dato che abbiamo ottemperato a quanto chiedevano. La quarta leva è da azionare per precauzione, serve a consolidare l’iscrizione in caso di emergenze». In casa Barcellona serviva recuperare il terreno perduto rispetto ai rivali di sempre del Real Madrid e andava fatto in fretta, dopo l’addio alla stella polare Leo Messi. Si è trovata una scorciatoia finanziaria che però, ad una settimana dal via de La Liga, aspetta ancora l’ok definitivo.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: