Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ronaldo parte dalla panchina e il Man Utd perde. Esordio amaro per ten Hag: «Serve tempo»

I Red Devils perdono all’Old Traffordo 1-2 contro il Brighton. Decisiva la doppietta di Gross. Meno di un tempo per Cristiano Ronaldo

Gli occhi di tutti nella prima domenica di Premier League erano sul Manchester United e sull’esordio di Cristiano Ronaldo sotto la guida di Erik ten Hag. Finalmente il campo, dopo le tante voci di calciomercato attorno al portoghese, durate tutta l’estate. Prima la voglia di dire addio ai Red Devils, poi gli allenamenti da solo in Portogallo, infine il ritorno a Manchester a pochi giorni dal via della Premier League. Una sola amichevole giocata, con le parole dure di ten Hag, che non hanno certo allontanato le nubi attorno al calciatore e al suo addio.


ten Hag lo aspetta

Ansa | Cristiano Ronaldo in panchina durante la gara di esordio in Premier League del nuovo allenatore del Manchester United Erik ten Hag

Un esordio amaro che ha visto il Manchester United perdere in casa contro il Brighton per 2-1 e Cristiano Ronaldo, inizialmente in panchina, subentrato solamente al 53′ senza riuscire ad incidere. Una scelta che ten Hag ha spiegato prima del calcio d’inizio: «Ronaldo ha iniziato la sua pre-stagione solo la scorsa settimana. Sta lavorando sodo per raggiungere i giusti livelli di forma fisica, ma ci vorrà del tempo». Un aiuto che l’allenatore vorrebbe avere prima possibile, visto che per lui il futuro di Cristiano Ronaldo non è assolutamente in dubbio, come dichiarato qualche settimana fa. Ma come spesso è capitato nella carriera del portoghese, tutto dipenderà dalla sua voglia di rimanere e sposare il nuovo progetto Manchester United targato ten Hag.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: