Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Conte stregato da Udogie: il terzino dell’Udinese sarà un nuovo giocatore del Tottenham

Gli Spurs si assicurano dalla stagione 2023/2024 le prestazione del giovane talento Azzurro classe 2002, sorpresa della scorsa stagione in Serie A

Il Tottenham di Antonio Conte guarda anche al futuro e si assicura uno dei migliori talenti italiani dell’ultima stagione di Serie A. Destiny Udogie, terzino classe 2002 dell’Udinese, sarà un nuovo giocatore degli Spurs dalla stagione 2023/2024. L’ufficialità è arrivata il 16 agosto, ma tra i due club l’accordo si era già chiuso da giorni, per un’operazione economicamente importante che porterà in Premier League un altro calciatore italiano. Il Tottenham sborserà circa 26 milioni di euro bonus compresi – con una base fissa di 20 milioni cash – ma di comune accordo con l’Udinese lascerà il giocatore un’anno in prestito a Udine per crescere ancora e maturare quell’esperienza fondamentale per il grande salto in Inghilterra.


Una scelta fortemente voluta dal club friulano, come confermato dal ds Pierpaolo Marino: «È bello che ci sia un’offerta importante per Udogie ma l’Udinese cede i propri giocatori solo per le cifre giuste e tende a tenerli due anni. Cercheremo di non smentire questi parametri». Il terzino si farà quindi un altro anno in Italia, dopo l’ottima stagione appena trascorsa che gli ha permesso di conquistare anche la Nazionale di Roberto Mancini grazie alle 35 presenze in Serie A condite da 5 gol e 3 assist.

All’Europa piace l’Azzurro

ANSA | Il difensore dell’Udinese Destiny Udogie durante la gara di Serie A contro la Sampdoria

Dopo l’operazione che ha portato Gianluca Scamacca al West Ham, la Premier League continua a guardare in Italia e a suon di milioni di euro si assicura uno dei migliori calciatori dell’ultima stagione di Serie A. Un “vizio” di pescare in Italia che ormai ha preso il largo in Europa, soprattutto in questa sessione di calciomercato, dove molti club esteri hanno voluto investire sui giovani talenti del nostro campionato. Dal giovane Lorenzo Lucca passato dal Pisa all’Ajax, al classe 2003 Cesare Casadei dell’Inter, su cui ha messo fortemente gli occhi il Chelsea, sono tanti i giovani italiani volati all’estero. Proprio quell’Europa che ha fatto letteralmente la spesa in Italia questa estate, tra top acquisti e altre operazioni, La Liga, Premier League, Ligue 1 e Bundesliga hanno investito quasi 300 milioni nella Serie A. Depauperando, e non poco, il campionato italiano.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: