Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sassuolo, non solo cessioni: preso Pinamonti

Il centravanti si trasferirà in Emilia a titolo definitivo per 20 milioni di euro. Il suo arrivo sblocca la cessione di Raspadori al Napoli

Se a caratterizzare gran parte del calciomercato fatto dal Sassuolo è stato il tema cessioni, adesso il club neroverde si è attivato anche per quanto riguarda le operazioni in entrata. Una decisione necessaria a sopperire alle partenze dei big della squadra di Dionisi. Dopo l’addio di Scamacca infatti anche Raspadori è a un passo dalla cessione – vestirà la maglia del Napoli – e per non ritrovarsi con un buco in attacco l’amministratore delegato Carnevali si è messo sulle tracce di un sostituto all’altezza. A rimpiazzare il classe 2000 sarà Andrea Pinamonti, che nell’ultima stagione ha contribuito in maniera determinante alla salvezza dell’Empoli. Dopo la fine dell’esperienza in Toscana l’attaccante era rientra all’Inter ma adesso, dopo una vita trascorsa in prestito, Pinamonti dirà definitivamente addio al club nerazzurro. Durante l’incontro andato in scena il 10 agosto tra la dirigenza emiliana e quella interista, i due club hanno raggiunto la fumata bianca sulla base di una cessione a titolo definitivo per 20 milioni di euro. Il centravanti lascia dunque il club dove è cresciuto per cercare maggiore continuità e diventare un punto di riferimento per il Sassuolo.


Raspadori, sei libero

ANSA / SERENA CAMPANINI | Giacomo Raspadori con la maglia del Sassuolo

L’imminente arrivo di Pinamonti in Emilia non rappresenta soltanto una svolta per il Sassuolo, ma soprattutto per il Napoli. Dopo acquisto del centravanti ex Inter infatti non ci sono più ostacoli per la cessione di Raspadori al club di De Laurentiis. Già nelle prossime ore l’attaccante neroverde potrebbe salutare la squadra per trasferirsi in azzurro. Per il cartellino di Raspadori il Napoli verserà circa 35 milioni di euro nelle casse del Sassuolo.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: