Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Torino, un altro colpo per Juric: dall’Ajax arriva Schuurs

Il difensore olandese è atteso in Italia per firmare il contratto che lo legherà ai granata: costerà 13 milioni di euro

La priorità del Torino è quella di accontentare Juric, fornendo al tecnico una squadra più completa possibile entro il primo settembre. L’allenatore granata, a più riprese nel corso degli ultimi mesi, si era lamentato dell’immobilismo della società sul calciomercato e, per questo, il ds Vagnati sta continuando a lavorare per portare rinforzi di livello in grado di ristabilire l’armonia all’interno del club. Perché tra i motivi della furiosa lite andata in scena a inizio agosto tra il ds e l’allenatore, c’erano anche diversi temi di mercato e soprattutto la cessione di Bremer. Secondo Juric infatti, il brasiliano non sarebbe stato sostituito adeguatamente – il Torino ha perso il miglior difensore della scorsa stagione – ma Vagnati sembra essere riuscito a colmare il buco lasciato da Bremer all’interno del reparto difensivo. E un rinforzo di livello arriverà prima dell’inizio della seconda giornata di campionato.


Preso Schuurs

EPA/Henning Bagger | Perr Schuurs durante una seduta di riscaldamento con la maglia dell’Ajax, Herning, Danimarca , 3 novembre 2020

Il direttore sportivo del Torino infatti è riuscito a concludere positivamente la trattativa per Perr Schuurs, difensore centrale olandese dell’Ajax. L’affare è ai dettagli e, nonostante ieri il giocatore sia stato impiegato negli ultimi minuti durante la vittoria ottenuta dai Lancieri contro il Groningen, il giocatore è atteso in Italia tra la giornata di Ferragosto e martedì 16. Per aggiudicarsi le prestazioni del classe ’99 il Torino verserà nelle casse dell’Ajax  9,5 milioni di euro più 3,5 di bonus, a cui va aggiunto il 15% sulla futura rivendita del giocatore. Il club di Cairo e l’Ajax stanno discutendo degli ultimi dettagli burocratici prima di formalizzare l’operazione. Per la gioia di Juric che finalmente potrà accogliere il degno sostituto di Bremer.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: