Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Il ministro della Salute tedesco Lauterbach non ha detto «Eviteremo che la pandemia finisca»

Il ministro stava dicendo l’opposto, ma le sue parole sono state estrapolate dal discorso completo e decontestualizzate

Circola sui social un video di 15 secondi del Ministro della Salute tedesco Karl Lauterbach. Nel filmato si sente Lauterbach dire: «Se continua, anche noi dobbiamo continuare», riferito alla pandemia da Coronavirus. Il video viene usato dai complottisti per sostenere che il governo tedesco stia prolungando la pandemia intenzionalmente. Si tratta, però, di un montaggio creato ad arte tagliando il video per travisare il discorso di Lauterbach. Versioni del montaggio si possono trovare sia su Twitter che su Facebook. Si trovano condivisioni sia in lingua originale – tedesco – che in francese e in italiano.

Per chi ha fretta:

  • Il ministro della Salute tedesco Lauterbach ha veramente pronunciato quelle parole. Tuttavia se contestualizzate nel discorso completo è chiaro che non ha detto di voler prolungare la pandemia artificialmente.
  • Il ministro spiega che la vaccinazione è importante, soprattutto perché Omicron non sarà l’ultima grande variante del Covid-19. Quello che dice si può riassumere con: Se [la pandemia] continua, anche noi dobbiamo continuare [a tenerle testa con i vaccini].

Analisi

Di seguito si può vedere uno screenshot di uno dei post che circolano su Facebook. Nella descrizione si leggere:

«Il Ministro sanità Germania Lauterbach: “Eviteremo che la pandemia finisca!”. Qualcuno probabilmente non si aspettava che questa dichiarazione rivelatrice fosse registrata. Capito eh???»

Nel video si sente il ministro dire:

«Und wenn es weitergeht, dann müssen auch wir weitermachen. Wir können nicht aufhören, wir können nicht sagen, mit Omikron hören wir jetzt auf. Omikron wird die Pandemie auch deshalb nicht beenden, wenn es jetzt tatsächlich so wäre, was wir verhindern werden»

Che in italiano può essere tradotto come:

«E se continua [la pandemia] anche noi dobbiamo continuare. Non possiamo fermarci, non possiamo dire “ora ci fermeremo con Omicron”. Omicron non porrà fine alla pandemia, a prescindere da quanto possiamo provarci»

Sembra proprio che Lauterbach dica che non vuole che la pandemia finisca. Tuttavia, è sufficiente ascoltare il discorso originale per contestualizzare la frase, e constatare che il ministro dice tutt’altro. Riportiamo qui le sue parole, tratte dal discorso completo tenuto al Bundesrat, l’assemblea degli stati federati della Germania, il 14 gennaio 2022. In grassetto è messa in evidenza la parte inclusa nel video su Facebook. Si nota anche che il discorso è stato trasmesso in diretta e si trattava di un evento ufficiale. Difficilmente, quindi, la ripresa video è avvenuta di nascosto.

Wir müssen im Herbst mit neuen Varianten rechnen. Es ist so, dass von den Wissenschaftlern, die tief eingearbeitet sind, und ich bin mit vielen in Kontakt nicht nur hier in Deutschland, gibt es ganz wenige, ich will nicht sagen niemanden, aber ganz wenige die sagen, Omikron ist die letzte große Variante. Das sagt vielleicht einer von Hundert. Aber es werden nicht viel mehr sein. 99 andere sagen, es geht weiter.

Und wenn es weitergeht, dann müssen auch wir weitermachen. Wir können nicht aufhören, wir können nicht sagen, mit Omikron hören wir jetzt auf. Omikron wird die Pandemie auch deshalb nicht beenden, wenn es jetzt tatsächlich so wäre, was wir verhindern werden …

… aber wenn es tatsächlich so wäre, die Ungeimpften würden sich alle mit Omikron anstecken, das ist ja auch ein Gedanke, der manchmal vorgetragen wird, das wird die Pandemie nicht beenden auch nicht für die Ungeimpften. Weil die Infektion mit Omikron vor weiteren Varianten nicht viel schützt. Selbst vor der Delta Variante habe ich nur einen Schutz, wenn ich frisch grade an Omikron infiziert war, von etwa 50 %.

Per facilitare la comprensione, forniamo anche qui la traduzione in italiano:

«Dobbiamo aspettarci nuove varianti in autunno. È quello che dicono gli scienziati che studiano la questione [pandemica] in modo approfondito. E io sono in contatto con molti di loro, non solo qui in Germania. Ce ne sono pochissimi, non voglio dire nessuno, ma pochissimi, che dicono che Omicron è l’ultima grande variante. Forse uno su cento lo dice, ma non molti di più. Gli altri 99 dicono che [la pandemia] continuerà.

E se continua, allora anche noi dobbiamo continuare. Non possiamo fermarci, non possiamo dire “ora ci fermeremo con Omicron”. Omicron non porrà fine alla pandemia, a prescindere da quanto possiamo provarci

.Ma anche se fosse davvero così, i non vaccinati si infetterebbero tutti con Omicron, che è anche un pensiero che a volte viene espresso da alcuni. Questo non porrebbe fine alla pandemia, nemmeno per i non vaccinati. Perché l’infezione da Omicron non protegge molto da ulteriori varianti. Anche prima della variante Delta, ho una protezione di circa il 50% solo se sono stato infettato da Omicron di recente.»

Conclusioni:

Contestualizzando le parole di Lauterbach con le parti del discorso che erano state tagliate, appare chiaro che quando il ministro dice: «Se continua, anche noi dobbiamo continuare», non si riferisce un piano per far durare la pandemia all’infinito. Piuttosto, intende che il governo tedesco continuerà a cercare di mettere un freno alla diffusione del virus, soprattutto grazie alle vaccinazioni.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Open.online is working with the CoronaVirusFacts/DatosCoronaVirus Alliance, a coalition of more than 100 fact-checkers who are fighting misinformation related to the COVID-19 pandemic. Learn more about the alliance here (in English).

Continua a leggere su Open

Leggi anche: