Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Via libera dell’Ema ai vaccini anti Covid aggiornati, Speranza: «Entro 10 giorni prime forniture»

Atteso per il 5 settembre l’ok anche di Aifa, che aprirà la distribuzione anche in Italia dei vaccini anti Covid pronti contro le varianti

Oggi, 1 settembre, è arrivato dall’Agenzia europea dei medicinali (Ema) il primo ok ai vaccini adeguati alle varianti Omicron. Secondo quanto ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza nel corso della trasmissione 30 minuti al Massimo condotta dal direttore de La Stampa, Massimo Giannini, il 5 settembre dovrebbe pronunciarsi anche l’Aifa. «Credo che le prime forniture arriveranno intorno alla prima decade di settembre», ha aggiunto il ministro. Speranza ha poi avvertito: «Il Covid non è scomparso, non ha preso un aereo ed è andato su Marte. Dovremo occuparcene ancora e la strada è la vaccinazione: oltre il 90% degli italiani ha fatto la doppia dose e siamo tra i primi per la terza». A questo proposito, non è riuscito a trattenere un monito in vista delle imminenti elezioni: «Gli italiani devono sapere cosa succederà alla campagna di vaccinazione dopo il 25 settembre. La destra, Salvini e Meloni, hanno un atteggiamento ambiguo. Chi si candida deve dire come la pensa sulle vaccinazioni e se vuole cambiare linea al governo. Gli italiani devono saperlo». Commentando lo studio dell’Istituto Mario Negri, che indica come gli antinfiammatori somministrati precocemente riducano il rischio di ospedalizzazione, Speranza ha puntualizzato: «Siamo stati il primo Paese che ha dato indicazioni chiare sugli antinfiammatori» nel trattamento del Covid-19. «Tutte le circolari, a partire da novembre 2020, hanno dato sempre queste raccomandazioni, ma dire no ai vaccini perché ci sono le cure è sbagliato», ha concluso.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: