Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, Kiev: «Ripresi oltre 3mila km quadrati». Kadyrov a Putin: «A Kharkiv troppi errori, cambi strategia» – Il video

Il comandante ucraino Valeriy Zaluzhny: «Siamo a 50 chilometri dal confine»

Sarebbero oltre 3 mila i chilometri quadrati di territorio riconquistati dall’Ucraina da inizio settembre nella controffensiva contro la Russia. «A farlo sapere su Facebook è la pagina ufficiale delle forze armate di Kiev che, citando il comandante Valeriy Zaluzhny, scrive: «Dall’inizio di settembre, più di 3 mila chilometri quadrati sono stati restituiti al controllo ucraino. Intorno a Kharkiv, abbiamo iniziato ad avanzare non solo a Sud e a Est, ma anche a Nord. Siamo a 50 chilometri dal confine». Nelle ultime ore, si è diffusa la notizia della nuova avanzata ucraina, confermata dall’intelligence britannica, anche se resta da capire se le forze russe stiano cedendo o se invece si stiano riorganizzando.


Il leader ceceno: «È una situazione infernale»

A tal proposito, il leader ceceno Ramzan Kadyrov, a capo di una divisione militare che in Ucraina combatte a fianco di Mosca, ha espresso i propri dubbi sulla ritirata delle truppe da città chiave come Kupiansk, Balakliya e soprattutto Izjum, tutte situate nell’Est del Paese, una zona che la Russia controllava da ormai cinque mesi. «Sono stati commessi degli errori. E penso che se ne trarranno delle conclusioni» spiega Kadyrov su Telegram. «Se oggi o domani non ci saranno cambiamenti di strategia nel condurre l’operazione militare speciale (in Ucraina), dovrò andare al ministero della Difesa e dai vertici del Paese per spiegare loro la situazione. È una situazione infernale», aggiunge in un messaggio audio ripreso dalla testata russa indipendente Meduza.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: