Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Una docente non ha lasciato un alunno No vax nel corridoio per non mettere in pericolo i compagni vaccinati

Circolano due storie, una di una presunta docente milanese e un fantomatico biologo ucraino, che alimentano le teorie del complotto e la disinformazione sui vaccini anti Covid-19. Nel primo caso, si racconta che la docente avrebbe tenuto un alunno non vaccinato per tutta la mattinata nel corridoio della scuola perché considerato un pericolo per gli altri alunni vaccinati. L’altra storia, invece, parla di un biologo ucraino che avrebbe denunciato un legame tra vaccini, Covid e l’industria bellica. In entrambi i casi le identità non risultano veritiere.

Per chi ha fretta

  • Circolano due storie apprezzate negli ambienti No vax che vedono una docente cattiva con uno studente non vaccinato e un fantomatico biologo ucraino che avrebbe trattato i vaccini anti Covid-19.
  • In entrambi i casi, le foto associate ai due personaggi risultano compatibili con quelle create da un’intelligenza artificiale.
  • L’istituto scolastico associato all’inesistente docente non esiste a sua volta.

Analisi

Ecco il post Facebook riguardante la fantomatica storia della maestra e il bambino non vaccinato:

—– MAESTRA LASCIA ALUNNO NOVAX IN CORRIDOIO TUTTA LA MATTINA:”È UN PERICOLO PER GLI ALTRI ALLIEVI VACCINATI!”—–

Aspre polemiche ha generato il comportamento di Antonia Carpinelli, maestra dell’istituto Lyoness di Milano. La docente avrebbe punito un alunno, solo perché non vaccinato, lasciandolo tutta la mattina in castigo in corridoio. Il bambino avrebbe poi raccontato l’accaduto ai genitori, che hanno presentato un esposto al preside della scuola.

Rino Caromna

Da una prima e immediata verifica, l’utente Rino Caromna si presenza come «giornalista libero» senza però risultare iscritto nell’elenco dell’Ordine dei giornalisti. Oltre a questo, l’url dell’account risulta essere lo stesso associato in passato ad altre false identità e ad altre bufale sui vaccini (ne parliamo qui e qui).

Il fantomatico biologo ucraino

Sia via Twitter che via Facebook circola la storia di un presunto biologo ucraino che avrebbe denunciato un legame tra Covid, vaccini e appalti dell’industria bellica:

Lui è Orest Vadymovych Panasenko, un biologo ukraino. Fu il primo a denunciare il legame tra Covid, nRNA e appalti dell’industria bellica. Dichiarato scomparso a Mariupol esattamente un anno fa. State unendo i puntini?

Identità fasulle

Così come non esiste un giornalista di nome Rino Caromna, non risulta alcuna docente di nome Antonia Carpinelli e un biologo ucraino Orest Vadymovych Panasenko. Le foto associate a questi ultimi due personaggi riportano i tipici particolari delle false fotografie generate tramite un’intelligenza artificiale (lo spieghiamo qui). Uno in particolare: la posizione degli occhi che coincide in entrambe le foto.

C’è da dire che, nel caso della fantomatica docente, non risulta nemmeno un istituto scolastico “Lyoness” a Milano.

Conclusioni

Si tratta di due bufale classiche che circolano sui social, dove vengono create identità fasulle per raccontare storie e teorie del complotto per disinformare gli utenti.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: