Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il ritorno difficile di Elnaz Rekabi a Teheran: gli applausi della folla e la versione del hijab caduto per errore – I video

L’atleata conferma a un media di stato la versione sull’hijab. Aggiunge che si sente stressata dalla confusione creata intorno a lei e nega di volersi ritirare dalle gare

Una serie di filmati pubblicati su Twitter raccontano il ritorno difficile di Elnaz Rekabi a Teheran. L’atleta iraniana aveva gareggiato senza velo nella finale dei Campionati asiatici di Seul, per sostenere protesta per Mahsa Amini. Ieri la Bbc persiana e alcuni media iraniani avevano raccontato che era scomparsa e poi era stata portata nella prigione di Evin. Ma un suo post su Instagram aveva smentito tutto. Sostenendo tra l’altro che durante la gara di arrampicata il velo le era caduto per errore. Nel primo video, pubblicato su Twitter dal giornalista iraniano Shayan Shardarizadeh, Elnaz parla con un media di stato e conferma la versione dell’hijab caduto per errore. Aggiunge che si sente stressata dalla confusione creata intorno a lei e nega di volersi ritirare dalle gare.


Nel secondo video viene invece accolta come un’eroina dalla folla che si è radunata all’aeroporto di Teheran dopo l’atterraggio del suo aereo da Seul.


Il terzo video invece mostra la folla che canta «Elnaz, Ghahreman!». La parola significa eroe o campione in persiano.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: