Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Musk negli uffici di Twitter: venerdì l’annuncio. L’affare è a un passo per evitare il processo – Il video

Scadrà il 28 ottobre il termine ultimo per il patron di tesla per concludere l’accordo d’acquisto del social, altrimenti inizierà il processo presso il tribunale del Delaware

Il miliardario Elon Musk sarebbe a un passo da comprare Twitter. Almeno questo è quello che si evince dalla nuova descrizione del suo profilo sul social che ora recita: «Chief Twit» (abbreviazione di «Chief Twitter», in italiano, «Capo di Twitter»). Dopo mesi di tribolazioni l’uomo più ricco del mondo, che più volte aveva annunciato che l’affare non si sarebbe fatto, sembra aver preso un’intesa definitiva con gli amministratori e gli azionisti della società. Nel corso di questa settimana, Musk si è recato presso gli uffici di Twitter a San Francisco, in coincidenza con un ordine del tribunale del Delaware che gli impone di comprare il social entro venerdì prossimo, altrimenti si andrà a processo. Il patron di Tesla e la società sono finiti in tribunale dopo che Musk aveva dichiarato di averci ripensato e che non avrebbe avuto intenzione di completare l’acquisto a causa – a suo dire – della poca trasparenza di Twitter sul numero di account fake e spam presenti tra gli utenti del social. Come riferisce l’agenzia Bloomberg, venerdì è atteso un annuncio importante di Musk ai dipendenti. Proprio oggi 26 ottobre è stato lo stesso miliardario a pubblicare un video che lo ritrae mentre trasporta un lavandino nel bel mezzo della sede di Twitter. Alle immagini ha accompagnato un gioco di parole: «Let that sink in», con cui, in sostanza, Musk dice ai suoi detrattori di «farsene una ragione».


TWITTER/Elon Musk | Screenshot del profilo Twitter di Elon Musk, così come appare nella sera del 26 ottobre

Nella giornata di oggi, i dipendenti di Twitter hanno ricevuto una nota da parte di Leslie Bernard, capo dell’ufficio marketing e delle risorse umane della società. Nella nota, condivisa a Bloomberg da alcuni dipendenti, si legge: «Elon è negli uffici di San Francisco in questi giorni. Per incontrare persone nei corridoi e continuare ad approfondire il lavoro di tutti voi fate. Per tutti voi, questo è solo l’inizio di tante conversazioni e riunioni con Elon, sarà direttamente lui a dirvelo venerdì». Ieri, martedì 27 ottobre, Musk ha fatto sapere alle banche che gestiscono il suo patrimonio che si aspetta di effettuare il pagamento di 44 miliardi di dollari (54,20 dollari ad azione) entro la scadenza. Per raggiungere la cifra, Musk probabilmente richiederà un prestito di 13 miliardi.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: