Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Chi è David Depape, il 32enne che ha aggredito il marito di Nancy Pelosi: No vax, antisemita, e seguace di QAnon

Secondo la direttrice dell’osservatorio Site intelligence group, Rita Katz, l’uomo è un «prolifico blogger di contenuti antisemiti e complottisti»

Sui social di David Depape erano postati diversi video che contestavano il voto delle Presidenziali 2020, oltre a sostenere posizioni marcatamente No vax e antisemite, senza tralasciare poi il rilancio delle teorie complottiste di QAnon. Il 32enne è stato arrestato oggi 28 ottobre, dopo aver fatto irruzione in casa a San Francisco di Paul Pelosi, marito della speaker della Camera Usa Nancy, aggredendolo con un martello. Secondo il profilo che ne ha fatto la direttrice di Site intelligence group, Rita Katz, Depape è «un prolifico blogger di contenuti antisemiti e complottisti. Una persona che ha negato il risultato delle elezioni presidenziali del 2020». Lo scorso anno, infatti, Depape aveva postato sui suoi canali Facebook, diversi video dell’alleato di Donald Trump e amministratore delegato di My Pillow, Mike Lindell, in cui affermava che le elezioni vinte da Joe Biden nel 2020 erano state rubate. A confermare la tesi che Depape fosse un complottista, i video pubblicati su YouTube contro la commissione di inchiesta per i fatti del 6 gennaio 2021, ovvero l’assalto a Capitol Hill, dal titolo Democratic Farce Commission to Investigate January 6th Capitol Riot. Mentre in altre pubblicazioni – riporta Cnn – suggeriva siti in cui venivano criticati i vaccini per il Covid, ritenuti letali appoggiando, inoltre, la teoria definita Great Reset, secondo cui le élite globali utilizzerebbero il Covid per riformare il mondo e guadagnare potere. Prima di colpire Paul Pelosi, Il 32enne sarebbe entrato nell’abitazione della coppia dal retro, intorno alle 2.27 del mattino di San Francisco, avrebbe cercato di legare Paul e, quando gli agenti sono arrivati nell’arco di pochi minuti, avrebbe detto semplicemente: «Stiamo aspettando Nancy». Accusato di tentato omicidio assalto, David Depape è stato arrestato dalla polizia locale durante un’operazione congiunta con l’Fbi.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: