Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Anche Biden condanna lo stop agli accordi del grano: «Una decisione scandalosa, ma è un pretesto»

Mosca ha deciso di fermare gli accordi sul grano dopo i bombardamenti a 4 navi della Flotta russa del Mar Nero

Dopo lo stop di Mosca sull’accordo del grano, arriva la condanna anche dagli Stati Uniti. «La sospensione dell’accordo sul grano da parte della Russia è scandalosa, ed è un pretesto», così ha commentato Joe Biden. Il pretesto di cui parla il presidente americano fa riferimento al motivo per cui la Russia ha preso questa decisione, ovvero l’accusa all’esercito ucraino di aver bombardato quattro navi della flotta russa del Mar Nero utilizzando droni aerei e sottomarini. Solo poche ore fa, era intervenuto anche il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che aveva chiesto una risposta internazionale, da parte delle Nazioni Unite, dell’Occidente e del G20, in merito. Anche a suo avviso si tratta di un pretesto: «Questa non è una decisione di oggi», ha detto spiegando come Mosca abbia «iniziato ad aggravare la crisi alimentare già a settembre, quando ha bloccato il movimento delle navi con il nostro cibo». Anche dall’Italia è arrivata la condanna a Mosca. Il ministro degli Esteri Antonio Tajani ha commentato dicendo che «bloccare il corridoio del grano significa togliere cibo a milioni di persone in povertà: anche questo significa macchiarsi di gravi azioni contro l’umanità». Anche il neo ministro ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e forestale Francesco Lollobrigida ha definito la decisione della Russia inaccettabile e pericolosa.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: