Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Brasile, un’auto piomba sulla folla dei fans di Bolsonaro a Mirassol: 16 feriti – Il video

L’auto avrebbe accelerato prima di investire le persone, secondo alcuni video circolati in rete. L’autista ha rischiato il linciaggio

Un’automobile è piombata sui sostenitori di Jair Bolsonaro che manifestavano sull’autostrada Washington Luís, a Mirassol nello stato di San Paolo. Il primo bilancio parla di 16 feriti tra cui due bambine di 10 e 11 anni. Il capitano della polizia stradale militare di São José do Rio Preto Maurício Noé Cavalari ha detto che era in corso un negoziato con i manifestanti per liberare l’autostrada. Alcuni si sono sdraiati a terra, bloccando di nuovo la carreggiata. L’auto avrebbe accelerato prima di investire le persone, secondo alcuni video circolati in rete. L’autista ha rischiato il linciaggio da parte dei manifestanti. È stato arrestato per tentato omicidio. Sul posto sono arrivate le ambulanze che hanno trasferito i feriti in ospedale.


Intanto un corteo di sostenitori di Bolsonaro ha sfilato lungo l’Esplanada dos ministerios a Brasilia, dove si trovano i palazzi principali del potere. I manifestanti hanno minacciato di accamparsi nella spianata dell’arteria principale. Poi il corteo si è sciolto. Nel pomeriggio i manifestanti avevano protestato contro il risultato elettorale davanti al quartier generale dell’esercito, ad alcuni chilometri di distanza dall’Esplanada. L’ex presidente battuto da Lula ha detto che le manifestazioni «spontanee» che non infrangono la legge «sono molto benvenute e fanno parte del gioco democratico». Dopo aver invitato i camionisti a sciogliere i blocchi stradali, il leader di destra ha sottolineato che le proteste possono svolgersi «senza problemi», purché «in altri modi e in altri luoghi» che non siano di ostacolo alla libera circolazione e non pregiudichino l’economia.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: