Brittney Griner è tornata negli Usa: le visite mediche, poi il ritorno a casa – Il video

La cestista americana liberata nello scambio di prigioneri Usa-Russia è atterrata all’aeroporto Kelly Field di San Antonio

Brittney Griner è di nuovo negli Stati Uniti, libera e al sicuro. La cestista americana, detenuta in Russia per oltre dieci mesi e liberata ieri – giovedì 8 dicembre – nell’ambito di uno scambio di prigionieri con il «mercante di morte» Viktor Bout, è atterrata questa mattina all’aeroporto Kelly Field di San Antonio in Texas. Dopo esser scesa dall’aereo, Griner si è infilata rapidamente nel terimanl, in attesa di tornare finalmente a casa dopo i lunghi mesi di prigionia. Ad attenderla, prima del rientro, le visite mediche degli specialisti Usa per verificare le sue condizioni di salute. La cestista era stata condannata a nove anni di carcere dopo essere stata trovata in possesso di olio di cannabis il 17 febbraio scorso all’aeroporto di Sheremetyevo in Russia. Dopo settimane di trattative, ieri la svolta annunciata dal presidente Joe Biden dello scambio tra Washington e Mosca avvenuto ad Abu Dhabi.


Video: ANSA / AFP


Continua a leggere su Open

Leggi anche: