Boris Johnson si candida a segretario della Nato. L’annuncio dell’ex premier britannico sulla tv ucraina: «È una grande idea» – Il video

«Mario Draghi aveva proposto di nominare un rappresentante dell’Unione europea ma io sono in totale disaccordo», ha continuato durante la diretta del telegiornale

Boris Johnson si candida a segretario della Nato. Ad annunciare la scelta è lo stesso ex premier britannico in diretta tv durante un telegiornale ucraino, citato da European Pravda. «Dirigere la Nato? Questa è una grande idea, una ottima idea. Voglio sottolineare che ho questa idea e voglio che nessuno dimentichi che qui c’è un candidato. Questa volta, forse potrei essere fortunato» ha spiegato Johnson.«Mario Draghi aveva proposto di nominare un rappresentante dell’Unione europea come prossimo segretario generale della Nato. Sono completamente in disaccordo con lui», ha spiegato, «penso che ci siano altri candidati al di fuori dell’Unione Europea. Non deve essere l’Ue». Poi di nuovo la sua proposta: «Certamente mi considero un candidato». In carica dal 1° ottobre 2014, Jens Stoltenberg, l’attuale segretario generale, avrebbe dovuto dimettersi nel 2022, con la prospettiva di dirigere la banca centrale. Dopo l’attacco della Russia in Ucraina ha invece deciso di prolungare il suo incarico e di stabilire il termine dell’impegno fino al 30 settembre 2023. ll 7 luglio 2022 Boris Johnson ufficializzò le sue dimissioni da premier del Regno Unito. L’ultima telefonata da primo ministro fu per Volodymyr Zelensky, «sei un eroe, tutti ti amano», erano state le parole riservate al presidente ucraino. Dopo sei mesi dall’addio a Downing Street, Johnson è tornato alla ribalta come strenuo sostenitore della causa ucraina. In collegamento con un telegiornale di Kiev ora l’annuncio della sua candidatura per l’Alleanza.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: