Venezuela: 22 Paesi europei riconoscono Guaidó, l’Italia non è ancora tra questi

Dopo Bulgaria e Malta anche la Romania appoggia il leader dell’opposizione venezuelana. Italia ancora divisa, continua lo scontro tra Lega e 5s

L'Europa è sempre più schierata con Guaidó. Dopo l'annuncio della Romania a favore dello sfidante di Nicolàs Maduro, sono ora 22 i Paesi europei ad aver riconosciuto il leader dell'opposizione venezuelana come Presidente ad interim del Venezuela.


Bucarest è stata l'ultima in ordine di tempo ad aver dato il suo appoggio a Guaidó, dopo l'apertura due giorni fa di Bulgaria e Malta. Dei 28 Paesi membri solo sei non hanno ancora espresso la loro posizione sulla questione venezuelana: Italia, Grecia, Cipro, Irlanda, Romania, Slovacchia e Slovenia.

JuanGuaidósi è rivolto anche al Papa nel suo tentativo di raccogliere il supporto della comunità internazionale per risolvere la crisi venezuelana:«Faccio un appello affinché tutti quelli che possono aiutarci, come il santo Padre, come il resto della diplomazia, possano collaborare per la fine dell'usurpazione, per un governo di transizione, e a portare a elezioni veramente libere in Venezuela, al piùpresto», ha dichiarato il leader dell'opposizioneal corrispondente da Caracas di SkyTg24.

In Italia èinvece sempre più evidente la spaccatura all'interno del governo italiano dopo l'invito di Guaidóai due vicepremier. Matteo Salvini ha accettato e incontrerà il leader venezuelano il prossimo 11 febbraio, mentre Di Maio si è rifiutato ribadendo l'imparzialità del M5s e il rifiuto di ogni ingerenza esterna. Mentre il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha rotto con la linea incerta di Montecitorio sostenendo elezioni libere nel Paese latino americano.

Venezuela: 22 Paesi europei riconoscono Guaidó, l'Italia non è ancora tra questi foto 2

ANSA|

Anche l'Onu si è astenuto da una posizione netta e chiara. Il Segretario generale delle Nazioni Uniti Antonio Guterres ha offerto il suo aiuto «ai due campi per essere in grado, a loro richiesta, di aiutarli a trovare una soluzione politica».

Fuori dall'Europa anche Canada, Australia, Israele, Georgia e Islanda hanno riconosciuto il leader dell'opposizione come Presidente ad interim. In Sudamerica Guaidó ha ottenuto l'appoggio di Brasile, Argentina, Colombia, Cile, Costa Rica, Guatemala, Honduras, Panama e Paraguay.

Venezuela: 22 Paesi europei riconoscono Guaidó, l'Italia non è ancora tra questi foto 1

ANSA|

Tra i Paesi che continuano invece a sostenere Maduroc'è in prima fila la Russia, che sembra aver dato inizio auna guerra a distanza con gli Stati Unitiassestati sul fronte opposto. Tante le critiche di Mosca a Washington, accusata di aver manipolato e influenzato la crisi venezuelana organizzando un Colpo di Stato. Altrettanto hanno fatto Cina, Cuba, Corea del Nord, Bolivia e Turchia che fin dall'autoproclamazione del leader dell'opposizione non si sono distanziati dalle loro alleanzedi vecchia data con Caracas sostenendo il Presidente in carica.

Leggi anche