La Lega e quel volantino medievale: annullata la manifestazione di Crotone

Il segretario della Lega di Crotone Giancarlo Cerrelli ha annunciato la decisione di non tenere la manifestazione per «evitare inutili strumentalizzazioni»

Aveva fatto discutere nei giorni scorsiil volantino della manifestazione della Lega di Crotone. L'evento eraprevistoper oggi, 8 marzo.Ma, il segretario della Lega di Crotone Giancarlo Cerrelli, a sorpresa, ha deciso di annullare il corteo.«La decisione di non tenere la manifestazioneé stata concordata con i vertici della Lega per evitare inutili strumentalizzazioni», ha dichiarato all'Ansa Cerrelli.

La polemica era nata dopo la pubblicazione dell'anteprima del volantino da parte dello stesso Cerrelli su Facebook. Il volantino attaccava tuttociò che, secondo il gruppo di Crotone, offenderebbe la dignità della donna ed era volto alla promozione del «ruolo naturale» della donna.

Dall'iniziativa si era distanziato subito Matteo Salvini che aveva dichiarato di non saperne niente e non condividerne icontenuti. «Lavoro per la piena parità di diritti e doveri per uomini e donne, per mamme e papà», aveva chiarito il vicepremier.

La Lega e quel volantino medievale: annullata la manifestazione di Crotone foto 1

Ma la scorsa settimana un altro volantino ha fatto finire la Lega nell'occhio del ciclone.Il tredicesimoCongresso Mondiale delle Famiglie organizzato a Veronaper fine marzo vede la partecipazione del Ministro della famiglia leghista e del vicepremier Matteo Salvini. All'evento, secondo alcune associazioni Lgbt, parteciperanno anche gruppi anti-abortisti, attivisti contro i diritti degli omosessuali e anti-divorzisti.

Un congresso anti-gender che vedrà anche la partecipazione del ministro dell'Istruzione Bussetti, che ha già attirato le polemiche di vari gruppi studenteschi e partiti. Giulia Biazzo, coordinatrice nazionale dell’Unione degli studenti ha affermato: «Il ministro Bussetti con la sua presenza legittima movimenti che calpestano l’autodeterminazione».

Leggi anche