Dov’è Silvia Romano? Il social bombing per chiedere la verità

di OPEN

La cooperante milanese è stata rapita il 20 novembre scorso in Kenya. La mobilitazione on line per chiedere risposte al premier Conte e al ministro degli Esteri Moavero

Dov’è Silvia Romano? Sono passati cinque mesi esatti dalla scomparsa della cooperante milanese. Silvia è stata rapita il 20 novembre in Kenya, nel villaggio di Chakama, a circa 80 chilometri da Malindi. La giovane si trovava lìnell’ambito di un programma di aiuti per la onlus marchigiana Africa Milele. Cinque mesi dopo, le notizie restano poche e frammentate.

L’ultima, in ordine di tempo, è quella del 13 aprile scorso:sarebbe viva, secondo gli investigatori kenioti, e non avrebbe superato il confine con la Somalia. A riportarlo,Il Corriere della Sera e Il Messaggero che raccontano il contenuto di quanto sarebbe emersonel corso dell’incontro tra gli investigatori del Kenyae i carabinieri del Ros a Nairobi dove sono stati condivisi gli atti raccolti finora.

Come spiega l’AdnKronos, tra le persone arrestate in questi mesi ci sono anche due uomini che avrebbero accettato di collaborare: Silvia Romano sarebbe ancora in Kenya perché ceduta, secondo la loro ricostruzione, a una nuova banda di criminali.

https://www.facebook.com/BaobabExperience/photos/a.855775474499206/2127656800644394/?type=3&theater

Ma «se le informazioni su Silvia restano scarne e sempre inserite nella bolla dell’ipotesi o probabilità, quelle provenienti dalle istituzioni non sono pervenute»: e per questo è stato lanciato in questi giorni – proprio in vista della giornata di oggi, 20 aprile – un social bombingorganizzato da Il Salto e Anarkikka, illustratrice, vignettista, copywriter e blogger de l’Espresso.it,per riportare altal’attenzione sul caso di Silvia Romano e «per chiedere al primo ministro Giuseppe Conte e al ministro degli Esteri Moavero una cosa: #DovèSilvia?»

https://twitter.com/statuses/1119565757413756929

«Una delle voci riprese anche dai giornali nazionali, ma mai confermata, affermava che Silvia fosse morta, dopo una sparatoria tra il kommando dei suoi rapitori e i miliziani di Al-Shabaab, perchéfinita nel bel mezzo di un traffico d’avorio», si legge sulla pagina dell’evento Facebook.

https://www.facebook.com/events/347367165897945/permalink/349959468972048/

«L’ultima di pochi giorni fa invece parla di una cooperante viva, quasi sicuramente ancora in Kenya e non in Somalia con gli integralisti islamici di Al Shaabab, così come si pensava in un primo momento». Il ministro degli Esteri Enzo Moavero e il premier GiuseppeConte «hanno confermato l’impegno dell’Italia e l’attenzione per il caso». Il capo dello Stato, Sergio Mattarella «ha auspicato in più occasioni una risoluzione nel più breve tempo possibile del caso Romano».

https://twitter.com/statuses/1119476455145185280

La famiglia di Silvia è da tempo stretta in un rigoroso silenzio stampa e la stessa Farnesina ha sempre confermato il massimo riserbo su questa vicenda molto delicata. Possibile, il partito di Civati,hapromossouna mozioneda presentare in quanti più comuni possibile, per mantenere alta l’attenzione sul destino della ragazza.

https://twitter.com/statuses/1119545497658843136

Leggi anche: