Primo maggio di guerriglia a Parigi, fermati più di 200 Black bloc e Gilet gialli

Al corteo dei sindacati organizzato nel giorno della festa dei lavoratori si sono unite diverse decine di Gilet gialli e black bloc

Nuove scene di guerriglia a Parigi. Al corteo dei sindacati organizzatonel giorno della festa dei lavoratori si sono unite diverse decine di Gilet gialli. Scontri, lacrimogeni e lanci di oggetti contro le forze dell’ordine hanno preceduto l’inizio della manifestazione a Montparnasse.


https://twitter.com/statuses/1123559193989001216

Alla testa del corteo, la polizia francese ha individuato decine di black bloc che, insieme aiGilet gialli, hanno dato il via a momenti di alta tensione ancora prima che la marcia cominciasse.Inseguimenti e cariche si sono registrate vicino al XIV arrondissement.I Gilet gialli, al quinto mese di mobilitazione, avevano annunciato un«primomaggio storico» sulleloro pagine Facebook.

Stando a quanto reso noto dalla prefettura, sono state fermate288persone. di cui 55 per tentativi d’estorsione nel settore di Montparnasse.Il resto del corteo ha invece sfilato in modo calmo e pacifico per le vie della capitale francese.

https://twitter.com/statuses/1123577759685599232

Nella capitale francese sono 7.400 i poliziotti e i gendarmi schierati con divieto assoluto di manifestare nei dintorni degli Champs Elysees, dell’Eliseo, dell’Assemblea nazionale e di Notre Dame. Lungo il percorso della manifestazione autorizzata, il prefetto ha ordinato la chiusura di tutti gli esercizi commerciali e il divieto assoluto di parcheggio.

https://twitter.com/statuses/1123565335704166400

L’anno scorso, la manifestazione del primo maggio si era conclusa con una lunga guerriglia e diversi incidenti fra polizia e dimostranti. Nel corso degli scontri si era verificato un episodio ora ricordato come uno scandalo: la presenza di Alexandre Benalla, allora consigliere all’Eliseo, fra i celerini che manganellavano studenti nel quartiere latino.

Disordini si sono registrati anche in altre parti del Paese. A Besancon, nell’est della Francia, da una manifestazione si sono staccati circa 200 Gilet gialli che – secondo la radio France Info – hanno tentato di fare irruzione nel commissariato principale della città, ma sono stati respinti.

Leggi anche: