Il libro su Salvini tra i bestseller di Amazon

«Ringrazio Raimo, Zerocalcare, Wu Ming», ovvero tutti quegli autori che hanno scelto di annullare la loro partecipazione al Salone del Libro di Torino proprio a causa della presenza di uno stand della casa editrice vicina a CasaPound: «il libro di Salvini è in testa alle classifiche», commenta in queste ore l’editore Francesco Polacchi, indagato per apologia di fascismo.​​

L’immagine di copertina non è disponibile, ma Io sono Matteo Salvini. Intervista allo specchio, pubblicato da Altaforte – la stessa che pubblica la rivista sovranista Primato Nazionale, fumetti come Benito Mussolini, La mia guerra o saggi tipo Riprendersi tutto, le parole di CasaPound – è – nel momento in cui scriviamo – al secondo posto tra i bestseller su Amazon. Meglio fa solo Entra nel mondo di Luì e Sofì. Il fantalibro dei Me contro Te.

In queste ore il fondatore della casa editrice Francesco Polacchi, appartenente a CasaPound, è stato indagato per apologia di fascismo – per le frasi rilasciate a La Zanzara, il programma condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo su Radio24: «Sono fascista, l’antifascismo è il vero male di questo Paese», aveva detto. «Ringrazio Christian Raimo, Zerocalcare, Wu Ming», ovvero tutti quegli autori che hanno scelto di annullare la loro partecipazione al Salone del Libro di Torino proprio a causa della presenza di uno stand della casa editrice vicina a CasaPound: «il libro di Salvini è in testa alle classifiche», ha commentato Polacchi. 

Il libro su Salvini tra i bestseller di Amazon foto 1

Da Amazon Italia spiegano a Open che le classifiche sulla piattaforma sono «dinamiche, quindi guardano a un tempo limitato». «I nostri prodotti più popolari, in base alle vendite. Aggiornato ogni ora», si legge sul sito. «Non sono né settimanali né mensili. Una questione di poco».

Da quanto il libro sul ministro degli Interni scritto dalla giornalista Chiara Giannini si trovi tra i bestseller, è un’informazione che non viene resa nota. «Siamo un rivenditore, siamo un negozio di libri», spiegano ancora dal colosso del web. «Il nostro punto forte è offrire ai clienti la migliore selezione». Quindi viene fatta una selezione di quanto le case editrici mettono su questa vetrina virtuale? «Lei conosce librerie che fanno censura? Il nostro obiettivo è quello di accontentare i clienti». 

Leggi anche: