Roma, la stazione “Repubblica” resta chiusa. Raggi: «Tutto da rifare»

di Redazione

Chiusa da ottobre, la riapertura era prevista per maggio, ma slitterà ancora di qualche mese. Torna in funzione la fermata “Spagna”

La stazione metro di Repubblica a Roma è chiusa da ottobre e avrebbe dovuto tornare in funzione a maggio, ma ci vorrà ancora tempo. Quanto? Chissà. Almeno 2 mesi di lavori e poi altro tempo per i collaudi. Il motivo? «L'impianto delle scale mobili – collassato a ottobre del 2018 insieme a una carovana di tifosi russi del Cska (alcuni dei quali rimasti gravemente feriti) – è tutto da rifare», ha detto Virginia Raggi.

«Siamo molto dispiaciuti per i disagi e anche molto arrabbiati perché abbiamo visto che i lavori di manutenzione fatti della ditta incaricata da Atac erano fatti male», ha spiegato la sindaca, entrando nei dettagli dei difetti che sarebbero stati riscontrati dal Tribunale: «Riparazioni con fascette del ferramenta, ponti elettrici fatti male. Questo ha determinato che Otis (l'azienda incaricata dei lavori, ndr) ha dovuto rifare tutto. A Repubblica ha finito le ispezioni e anche in questo caso ha rilevato che ci sarà da rifare completamente l'impianto».

Oltre a Repubblica, restano ancora chiusi anche i cancelli di Barberini, la fermata successiva (o precedente a seconda delle direzioni). La stazione era stata sequestrata dopo un altro problema su una scala mobile. Anche in questo caso i tempi per la riattivazione potrebbero essere lunghi. 

È tornata in funzione, invece, la fermata della metro Spagna, anche se c'è stato subito un piccolo intoppo: un'altra scala mobile rotta, ma il problema è stato risolto in meno di un'ora. Fino all'8 maggio erano 3 e tutte consecutive le fermate chiuse: il Comune di Roma ha rescisso il contratto con l'azienda che si occupava della manutenzione.