Salvini annuncia il decreto Sicurezza bis: ecco cosa prevede

Il ministro dell’Interno ha annunciato un secondo provvedimento composto di dodici articoli che prevede l’introduzione di norme più severe per contrastare l’immigrazione clandestina, comprese operazioni sotto copertura, veri e propri 007 anti-scafisti. Il ministero dell’Interno inoltre deciderà sulla chiusura dei porti 

Arriva il decreto sicurezza bis. Lo ha annunciato il ministro degli Interni Matteo Salvini in visita a Napoli dove ha incontrato il prefetto e il questore alla prefettura per ringraziare le forze dell’ordine dopo l’arresto dei presunti responsabili dell’agguato che ha causato il ferimento della piccola Noemi. 

«Ci sarà un decreto sicurezza due che darà ulteriore forza alla lotta contro la camorra e anche al settore giustizia, che sta soffrendo perché io mi occupo di coordinare chi arresta i camorristi e i delinquenti. Il problema è che poi una volta che vengono condannati devono anche finire in carcere- ha detto Salvini – Dobbiamo fare tantissime assunzioni nel settore giustizia». 

Contrasto all’immigrazione clandestina

Sono dodici gli articoli che compongono questo decreto di legge sicurezza “bis”. Il provvedimento introduce nuove norme che chiariscono le competenze dei vari dicasteri a proposito di sbarchi, inasprisce le misure contro i trafficanti di esseri umani e le sanzioni per chi aggredisce le Forze dell’Ordine. Tra le novità, anche il potenziamento delle operazioni sotto copertura per contrastare l’immigrazione clandestina.

Salvini annuncia il decreto Sicurezza bis: ecco cosa prevede foto 4
Decreto Sicurezza bis, pag.1

Il ministero dell’Interno decide sulla chiusura dei porti

Un altro articolo del decreto Sicurezza bis stabilisce che spetta «al Ministro dell’Interno la competenza a limitare o vietare il transito e/o la sosta nel mare territoriale qualora sussistano ragioni di ordine e sicurezza pubblica». Il provvedimento entra a far parte della legislazione «in materia di Codice della Navigazione, in particolare su ‘Divieto di transito e di sosta’ di navi mercantili nel mare territoriale, limitando le competenze del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti alle sole finalità di sicurezza della navigazione e di protezione dell’ambiente marino».

Salvini annuncia il decreto Sicurezza bis: ecco cosa prevede foto 5
 Decreto Sicurezza bis, pag.2

Inasprimento delle pene per gli scontri di piazza

L’articolo 6 del decreto prevede maggiore tutela per gli operatori delle forze dell’ordine impiegati in servizio di ordine pubblico, attraverso l’introduzione di nuove fattispecie delittuose, la «trasformazione» di attuali contravvenzioni in delitti e l’inasprimento delle sanzioni.  Ad esempio, «chiunque nel corso di manifestazioni.. per opporsi a pubblico ufficiale o all’incaricato di pubblico servizio.. utilizza scudi o altri oggetti di protezione passiva ovvero materiali imbrattanti o inquinanti è punito con la reclusione da 1 a 3 anni».

Inoltre «chiunque lancia o utilizza illegittimamente, in modo da creare un concreto pericolo per l’incolumità delle persone o l’integrità delle cose, razzi, bengala, fuochi artificiali, petardi, strumenti per l’emissione di fumo o di gas visibile… ovvero bastoni, mazze, oggetti contundenti è punito con la reclusione da 1 a 4 anni».

L’articolo 5 interviene invece sul Tulps, il Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, inasprendo le sanzioni conseguenti ai reati di devastazione, saccheggio e danneggiamento, commessi nel corso di riunioni effettuate in luogo pubblico o aperto al pubblico. Inoltre, prevede espressamente l’obbligo di comunicazione immediata, non oltre le 24 ore, all’autorità di pubblica sicurezza delle generalità delle persone ospitate in alberghi o in altre strutture ricettive.

Salvini annuncia il decreto Sicurezza bis: ecco cosa prevede foto 1
Decreto Sicurezza bis, pag.3

Il commissario straordinario per l’effettività della pena

Un’altra norma è la già annunciata “spazza clan” per «smaltire l’arretrato nei tribunali». Il decreto prevede l’istituzione di un commissario straordinario e l’assunzione di 800 persone con impegno di spesa per oltre 25 milioni di euro. Permetterà di notificare sentenze ai condannati attualmente in libertà e garantire così l’effettività della pena. E non manca una novità in vista delle Universiadi 2019 a Napoli: in città arriveranno 500 militari in più. 

Salvini annuncia il decreto Sicurezza bis: ecco cosa prevede foto 2
 Decreto Sicurezza bis, pag.4
Salvini annuncia il decreto Sicurezza bis: ecco cosa prevede foto 3
 Decreto Sicurezza bis, pag.5

Leggi anche