Procura di Roma indaga sulla lettera a Bruxelles di Giovanni Tria

Erano stati fatti trapelare alcuni dettagli della risposta del ministro dell’Economia alla lettera da Bruxelles

Mercoledì

La procura di Roma ha avviato un’inchiesta, al momento senza indagati, in relazione alla denuncia presentata dal ministro dell’Economia, Giovanni Tria che ipotizza una “divulgazione di atti secretati e violazione di segreto d’ufficio” in riferimento alla divulgazione da parte di alcuni media della bozza della lettera del governo italiano a Bruxelles. La missiva al centro della vicenda era una risposta alle richieste di spiegazioni da parte della Commissione europea circa l’evoluzione del debito italiano nel 2018.

Leggi anche