Le migliori università del mondo: tante italiane, ma tutte nella parte bassa della classifica

Da Milano a Napoli, l’Italia occupa 34 posti nella classifica mondiale delle migliori università del mondo

19 giugno, primo giorno della maturità 2019. Migliaia di studenti italiani sono pronti a farsi strada tra ostacoli vecchi e nuovi per arrivare al traguardo finale. Tra un ripasso disperato e l’ennesimo caffé, chi non è scaramantico può concedersi un pensiero sul futuro prossimo guardando alla nuova classifica di Quacquarelli Symonds sulle migliori Università del mondo per il 2020.

La sedicesima edizione del ranking mondiale, stilato da studenti e famiglie, vede ai primi posti ancora il magico trittico statunitense: medaglia d’oro al Mit (Massachusetts Institute of technology), seguito dalla Stanford University in California e da Harvard in terza posizione. Ma nonostante lo zoccolo duro, quest’anno ben 34 università italiane compaiono nella classifica.

Le italiane più alte classifica

I criteri della valutazione si basano su parametri come il rapporto tra il numero di docenti e studenti, la percentuale di studenti stranieri e professori internazionali (due indici dell’attrattività di un ateneo). Al primo posto italiano c’è il Politecnico di Milano (149esima posizione), confermandosi la prima università del Paese per il 5° anno consecutivo, seguito dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (che è nella top 10 per la ricerca) e dall’Università di Bologna, entrambe al 177esimo posto.

QS World University Ranking

Subito dopo c’è la Sapienza di Roma (203esima), la Scuola Normale Superiore di Pisa (204esima), l’Università degli Studi di Padova (234esima), la Statale di Milano (302esima) e il Politecnico di Torino (348esimo). Seguono l’Università di Trento e quella di Pisa a parimerito (389esime), la Federico II di Napoli (424esima) e l’Università di Firenze (448esima).

La top ten mondiale

Dopo le prime tre targate Usa, al quarto posto arriva la britannica Oxford, che scalsa il Caltech della California (5). Sale di una posizione rispetto al 2019 anche l’ETH di Zurigo (6), seguito da Cambridge (7), l’UCL (8) e l’Imperial College (9) di Londra. Mette un punto alla top ten l’University of Chicago, che chiude in corner il cerchio magico occidentale lasciando appena fuori le due università di Singapore, entrambe in undicesima posizione: l’NTU e la NUS.

Leggi anche: