Ai francesi piacciamo noi, agli italiani Marine Le Pen: il sondaggio sull’amore-odio tra Italia e Francia

Presentata oggi la ricerca Ipsos che ci svela le opinioni reciproche di francesi e italiani

Ebbene sì, non ci piacciono i francesi quanto noi piacciamo a loro. Un po’ come quella canzone di Serge Gainsbourg, «Je t’aime moi non plus». Lo rivela una ricerca Ipsos sulle opinioni dei francesi sull’Italia e viceversa. Lo studio, realizzato in collaborazione con EDF e Edison dal 5 al 13 giugno con la supervisione del politologo Marc Lazar, verrà presentato oggi 20 giugno a Parigi durante il convegno «Dialoghi italo-francesi per l’Europa» organizzato da Sciences Po e dalla Luiss.

«Les italiens ci stanno sympathiques»

L’opinione che i francesi hanno degli italiani è per la maggior parte positiva: il 64% dei francesi ha ammesso di provare simpatia per noi, contro un 6% di deliberatamente ostili. Certo, non siamo ai livelli di Svezia (93%) Germania (81%), ma comunque andiamo più forti in Francia di Grecia (51%) e Polonia (41%).

A noi meno, ma ci piace Marine Le Pen

Simpatia non pienamente ricambiata: solo il 53% degli italiani ha espresso un parere positivo sulla Francia. Condividiamo però con loro la passione per gli svedesi e gli spagnoli, che piacciono qui come in Francia all’80% circa dei cittadini. Addirittura, gli italiani preferiscono ormai la Germania, storico antagonista, alla Francia. Saranno stati gli scontri tra il nostro governo e quello francese, retaggi della testata di Zidane o sempre la solita Gioconda?

In compenso, ci piace Marine Le Pen, leader del Rassemblement National la cui lista alle europee si è classificata come primo partito di Francia con il 23,43% dei voti. Il 30% degli italiani ha espresso un parere positivo sulla figlia di Jean-Marie, fondatore del Front National, mentre solo il 20% ha affermato di apprezzare il presidente Emmanuel Macron. Non stupisce, questo giudizio, vista la vicinanza tra Le Pen e Salvini, che risulta dal sondaggio il più popolare tra gli italiani.

Salvini: l’unico nel governo che fa discutere all’estero

Come gli italiani, anche i francesi sanno poco di Giuseppe Conte. A proposito di Luigi Di Maio in molti dicono di non essere in possesso di sufficienti informazioni per giudicare, solo il 15% afferma di apprezzare il suo operato. Più tranchant il giudizio su Matteo Salvini: il 19% dei francesi prende posizione a favore dell’operato del ministro degli Interni mentre il 42% si dichiara ostile al vicepremier.

Al dilà delle diverse quote di sovranismo domestico, ai due lati del confine domina la convinzione che sia necessario rimanere in buoni rapporti. I francesi al 93%, gli italiani al 91, hanno espresso la volontà di mantenere buone relazioni con i vicini d’oltralpe. Meno assoluto ma comunque positivo resta il giudizio nei confronti dell’Unione Europea: 54% dei francesi e 59% degli italiani sono convinti che appartenere all’UE sia positivo.

Leggi anche: