Netflix aumenta il costo degli abbonamenti in Italia: ecco come cambiano le tariffe

La piattaforma reintroduce il periodo di prova gratuita e mantiene invariato a 7,99€ il piano “base”. Ma c’è un rincaro sul prezzo per avere le versioni in alta definizione

C’era un tempo in cui lo streaming era illegale: siti pirata dove vedere film appena usciti, spesso ripresi di nascosto nelle sale dei cinema. Poi, è arrivato Netflix che, lungimirante, ha investito sulle declinazioni in rete di film e serie tv. E da semplice catalogo (questa volta legale) di contenuti video, è diventato un’industria cinematografica leader del mercato. Gli asset della piattaforma vanno dalla produzione alla distribuzione, sperimentando anche nuove tipologie di fruizione di questi contenuti.

Piano “base”

Forte di questo successo, Netflix ha deciso di alzare, per la seconda volta dal 2015, anno di arrivo in Italia, le tariffe dei suoi abbonamenti. In vigore dal 20 giugno nel nostro Paese, i rincari non toccano però la tariffa base, che resta a 7,99€. L’entry level della piattaforma però permette di guardare film e serie tv solo su un dispositivo alla volta e non consente lo streaming in alta definizione. Chi è già abbonato a uno dei tre piani tariffari di Netflix, riceverà una comunicazione del rincaro con un mese di anticipo.

La tabella dei piani tariffari di Netflix aggiornata al 20 giugno

Piano “standard”

Ovviamente tutti gli abbonamenti permettono la disdetta immediata e si ritorna al periodo di prova gratuito per i primi 30 giorni. L’offerta media che offre Netflix, ad ogni modo, aggiunge rispetto a quella base la possibilità di vedere i contenuti della piattaforma su due schermi contemporaneamente. Il costo, con l’aggiornamento del 20 giugno, è aumentato da 10,99€ al mese a 11,99€ al mese. Il piano standard, inoltre, introduce la possibilità di vedere film e serie tv in Hd (connessione a internet permettendo).

Piano “premium”

Pensato inizialmente come abbonamento familiare, il piano più costoso di Netflix è diventato un modo per dividere le spese tra amici e colleghi dell’ennesimo servizio in abbonamento dal quale ormai non si riesce più a prescindere. Forse proprio perché si tratta della tariffa che, se divisa, comporta il maggiore risparmio, che Netflix ha optato per il rincaro maggiore. Il piano premium passa da 13,99 € a 15,99 €. Ad onor del vero, il piano, oltre alla visione contemporanea di film e serie tv su quattro schermi diversi, è l’unico che consente la visione in Ultra Hd.

Leggi anche: