Emmy 2019: record per «Game of Thrones» e «Chernobyl». Hbo domina con 137 nomination

Got si porta a casa 32 nomination, seguita da «The Marvelous Mrs. Maisel» e dalla miniserie «Chernobyl»

Non sarà stata la miglior stagione del Trono di Spade, ma il capitolo conclusivo della serie tv fantasy si è portato a casa ben 32 nomination agli Emmy awards.

Game of Thrones fa il pieno degli “Oscar della tv”, permettendo a Hbo di far registrare complessivamente 137 nomination, un record per una rete in una singola stagione. Netflix era riuscita lo scorso anno a interrompere il dominio Hbo che durava da 17 anni, ma per questa stagione la piattaforma streaming si piazza al secondo posto, con 117 nomination. Medaglia di bronzo per Nbc con 58 candidature, seguita da Amazon con 47.

Kit Harington ed Emilia Clarke: tutti in corsa per il trono degli Emmy

La serie ambientata a Westeros è in corsa per il titolo di ‘Miglior serie drammatica’. Molti gli attori del cast che hanno ricevuto una nomination. Kit Harington ed Emilia Clarke concorrono per la vittoria come Miglior attore e Miglior attrice protagonisti in una serie drammatica; Alfie Allen, Nikolaj Coster-Waldau e Peter Dinklage se la vedranno per il Miglior attore non protagonista. Gwendoline Christie, Lena Headey, Sophie Turner e Maisie Williams quello per la Miglior attrice non protagonista.

Una scena dalla serie Chernobyl. A sinistra Stellan Skarsgård, a destra Jared Harris

La (non) sorpresa Chernobyl

A riscuotere un grande successo in casa Hbo è stata la mini serie Chernobyl, che guadagna 19 nomination. Cinque puntate dove hanno spiccato le interpretazioni dei tre protagonisti: Jared Harris, Emily Watson e Stellan Skarsgård si aggiudicano una nomination a testa.

Il caso di Central Park Five

Concorrono per lo stesso titolo anche la produzione di SHOWTIME Escape at Dannemora e quella di Netflix When They See Us, sul caso dei “Central Park Five”, i cinque ragazzi afroamericani finiti in carcere nel 1989 con l’accusa di stupro e aggressione nei confronti di una ragazza che correva a Central Park. Nel 2002 però il vero responsabile dello stupro confessò e i ragazzi vennero scagionati. La miniserie di Netflix ha riacceso negli Stati Uniti il dibattito sull’uso eccessivo della forza da parte della polizia, soprattutto nei confronti degli afroamericani.

The Marvelous Mrs. Maisel

Nella categoria Miglior tv-movie, tra i nominati, ci sono le due produzioni HBO Deadwood – Il film (su Sky il 29 agosto in prima serata, 8 nomination) e My Dinner with Hervé. Amazon si affida invece per la stagione 2019 alla commedia The Marvelous Mrs. Maisel, che ha ottenuto 20 nomination affermandosi come la seconda produzione più riconosciuta dopo Il Trono di Spade.

Considerando le otto stagioni complessive, GoT ha registrato 161 nomination: i vincitori verranno annunciati il 22 settembre alla cerimonia degli Emmy a Los Angeles.

Leggi anche: