Lotta alla dipendenza da pc e smartphone: a Milano il pronto soccorso per i malati di Internet

I sintomi della dipendenza da internet sono: ansia, stress, insonnia, irritabilità, disturbi dell’umore e dell’attenzione

Solo in Italia sono 300mila gli adolescenti, tra i 12 e i 15 anni, che soffrono di disturbi legati all’internet-dipendenza: il 77,7% va in rete (con pc o smartphone) prima di dormire, il 34% a tavola e il 63% subito dopo la sveglia, come svelato dall’ultimo rapporto Agi-Censis.

Nuovo ambulatorio a Milano

Tanti sono i giovani malati di videogiochi, chat e YouTube: non riescono a farne a meno. Una vera e propria dipendenza che ha spinto Cerba HealthCare, un gruppo internazionale specializzato nella diagnostica ambulatoriale, a inaugurare ieri a Milano un servizio chiamato “Digital Life Coaching”, ovvero uno sportello psicologico che – come racconta La Stampa – consentirà ai malati di internet di riappropriarsi della propria vita e delle proprie relazioni sociali (che non siano quelle al pc).

In questo modo sarà possibile parlare con «con personale qualificato» che effettuerà un «primo screening di valutazione assieme agli psicologici che costruiranno percorsi personalizzati» ha spiegato Stefano Massaro, Ceo di Cerba HC Italia al quotidiano La Stampa. Non si esclude di estendere il servizio anche in scuole e aziende.

I sintomi della dipendenza da internet

«Ansia, stress, insonnia, irritabilità, disturbi dell’umore e dell’attenzione, nei casi più gravi anche depressione e attacchi di panico […] per non parlare dei problemi di vista dovuti allo sforzo continuato degli occhi fissi sullo schermo e le disfunzioni di postura come rigidità del collo, dolori cervicali e articolari» è la descrizione della patologia fatta dalla psicologa Maria Rosaria Montemurro.

Leggi anche: