Mondiali femminili, l’Italia ai quarti di finale: 2-0 contro la Cina

La nazionale dell’allenatrice Milena Bertolini conquista il passaggio ai quarti di finale contro la Cina. Non succedeva dal 1991

Il campionato mondiale di calcio femminile entra nel vivo: è la volta della fase a eliminazione diretta. Sul campo dello Stade de la Mosson di Montpellier, le Azzurre hanno battuto 2-0 le cinesi agli ottavi di finale. L’Italia passa in vantaggio al quarto d’ora con un gol di Valentina Giacinti. Il secondo gol arriva a pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, e la firma questa volta è di Aurora Galli, a 5′ dalla ripresa.

Prossima avversaria dell’Italia ai quarti sarà l’Olanda, che ha battuto il Giappone 2- 1 a Renes.

19.54 – Fine! Siamo ai quarti!

Aurora Galli

19.40 – Quattro minuti di recupero. Italia in attacco con Mauro che lotta con Lin.

19.47 – Galli a terra dopo intervento di Wang Shoan. Il pubblico fischia ma Galli non sta perdendo tempo: si rialza subito.

19.43 – La Cina prova ad andare in attacco, ma la difesa italiana tiene, a sei minuti dal termine (più recupero).

19.30 – Esce Barbara Bonansea ed entra, conil numero 6, Martina Rosucci. È al so debutto mondiale.

19.23 – C’è chi, on line, vede un parallelo tra la capitana Sara Gama e Cannavaro nel 2006. Così.

19.22 – Cambio anche per l’Italia, si prepara Ilaria Mauro ed esce Bergamasco. Bertolini risponde così ai cambi “aggressivi” della Cina.

19.20 – Doppio Cambio per la Cina.

19.07 – Gol di Aurora Galli! L’Italia raddoppia al quinto della ripresa. Cambio azzeccato quello di Milena Bertolini.

19.05 – Si ricomincia, secondo tempo.

18.49 – Ultima azione per la Cina, Li, velocissima, riesce ad arrivare fino al limite dell’area di rigore trovando una difesa italiana sguarnita. La palla finisce fuori. Fine primo tempo, l’arbitra manda tutte a riposo sulla’1-0 per l’Italia.

18.45 – Tre minuti di recupero. Soffriamo ancora.

18.43 – La Cina continua a spingere in attacco. Calcio d’angolo, Giuliani para ed evita anche l’angolo.

18.42 – Palo della Cina su calcio di punizione, si continua ma scatta il fuorigioco. Ansia in area di rigore italiana. Stiamo soffrendo, un po’ a pochi minuti dalla fine del primo tempo. Esce Cristiana Girelli, la nostra numero 10, entra Galli.

18.31 – Giacinti ci riprova ma manda la palla fuori, a pochi centimetri dal palo. L’arbistra fischia comunque il fuorigioco. Bergamaschi è a terra, lo staff medico della nazionale si è avvicinato.

18.28 – Laura Giuliani alza sopra la traversa una palla insidiosa tirata da Wang Yan. Parata miracolosa col sole negli occhi.

18.26 – Intervento rischioso di Sara Gama in area di rigore. L’arbitra richiede il check della Var e si riprende con il calcio di punizione per l’Italia

18.14 – Valentina Giacinti ci riprova e questa volta ce la fa: Italia in vantaggio al 14′ del primo tempo. Gol!

18.09 – Fuorigioco per l’Italia

18.03 – Giugliano atterrata da una giocatrice cinese. Giacinti prova a sorprendere alle spalle la difesa della Cina. Nulla di fatto. Anche la Cina prova ad andare in attacco, senza successo.

18.00 – Calcio d’inizio. Le azzurre subito all’attacco con Giacinti e Bonansea.

17.55 – Le due nazionali sono entrate in campo. È la volta dei rispettivi inni nazionali. Forza #RagazzeMondiali!

L’Italia ha passato la fase a gironi del gruppo C classificandosi al primo posto. Ora è la volta della Cina, che fino a questo momento ha segnato un solo gol, quello di Li Ying nella vittoria, l’unica, con il Sudafrica.

«La Cina è una squadra forte, non si arriva agli ottavi se non hai qualità», dice la ct Bertolini nella conferenza stampa della vigilia. «Non fanno catenaccio, sono una squadra molto compatta, ordinata, giocano di rimessa ma non solo».

Le formazioni

Italia (4-3-1-2): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Galli, Giugliano, Cernoia; Girelli; Giacinti, Bonansea. Ct: Bertolini

L’allenatrice Milena Bertolini, durante una conferenza stampa a Montpellier, Francia, 24 giugno 2019. Epa/Guillaume Horcajuelo

Cina (4-4-2): Peng Shimeng; Han Peng, Wu Haiyan, Lin Yuping, Liu Shanshan; Wang Shuang, Zhang Rui, Wang Yan, Gu Yasha; Wang Shanshan, Li Ying. Ct: Jia Xiuquan

Arbitra: Alves Batista (Brasile)

Leggi anche: