Inter, oggi nuovi contatti per Lukaku. Barella sempre più un “caso”

Nerazzurri scatenati sul mercato. Sensi fa le visite, il centrocampista del Cagliari è un tormentone: la situazione

Il via vai al Coni è il termometro del mercato nerazzurro: ieri Valentino Lazaro, l’esterno destro ex Herta Berlino (quattro anni a 1,8 a stagione), oggi Stefano Sensi, sbarcato ieri a Milano per sostenere in giornata le visite di rito e firmare il nuovo contratto con in nerazzurri. In meno di 24 ore l’Inter si impegna economicamente, e solo per i cartellini, per poco meno di 50 milioni di euro. E non è finita. Siamo solo a metà del guado.

Con Godin preso a costo zero, e una difesa (completata da De Vrij e Skriniar) sulla carta impenetrabile, Beppe Marotta è pronto a lanciare l’assalto a Lukaku, che intanto piazza un bel ‘like‘ sul profilo di Lazaro. Sarà un attacco frontale e indipendente dalle posizioni di Dzeko (la Roma fa melina) e Icardi (silenzio assordante).

In giornata riprenderanno i contatti con il Manchester United al quale saranno offerti 70 milioni di euro per arrivare al potente attaccante belga. Offerta così modulata: 10 milioni di prestito oneroso biennale e altri 60 da versare tra due anni come obbligo di riscatto.

Ansa / Nicolò Barella contende il pallone a Marco Parolo della Lazio

Stallo Barella, Nicolò vuole l’Inter

Lukaku ha le idee chiare e a tinte nerazzurre. Niccolò Barella pure, se non fosse che il suo Cagliari, come ammesso ieri dal presidente rossoblù Giulini, ha altro per la testa e, soprattutto, tra le mani, una offerta migliore arrivata da Roma.

I giallorossi (35 milioni più il cartellino di Defrel) hanno l’accordo con i sardi, ma Barella continua, attraverso il suo procuratore, a mandare messaggi d’amore e fedeltà all’Inter. Che aspetta e, per ora, non alza la sua offerta da totali 40 milioni di euro (36 + 4). Una lotta di nervi tra Cagliari e Inter, con la Roma spettatrice interessata. Qualcuno, alla fine, dovrà cedere.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: