Roma, Higuain non cede (per ora). Leao piano B, pressing su Suso

Il Pipita resta la prima scelta offensiva, ma il tempo passa. Ecco l’alternativa

https://www.instagram.com/p/B0ShtybgSWX/

Sarà pure stato un semplice di rito di iniziazione bis, ma il Gonzalo Higuain che canta nello spogliatoio della Juventus, con la quale torna pure a segnare (mica dettaglio), obbliga la Roma a guardarsi intorno. Il Pipita resta la prima scelta della società, l’accordo verbale con la Juve per un prestito oneroso intorno ai 10 milioni di euro più altri 25-26 a titolo di obbligo di riscatto vale più di una stretta di mano, ma le resistenze dell’argentino sono ancora granitiche. E Petrachi non vuole scherzare col tempo. Che in questo caso vale fuoco.


Leao, la scommessa

Il profilo che più intriga Fonseca è Rafael Leao del Lille, già accostato al Napoli e all’Inter. Diciamo pure un po’ a tutti i top club italiani, e non solo, perché la giovane età (20) fa da attrattiva; e il talento ancora di più, soprattutto se abbinato a prezzi ancora ragionevoli. Leao, considerato il nuovo craque del calcio portoghese, è valutato almeno 40 milioni di euro dal Lille. La Roma è ferma a una disponibilità a spendere di 30 milioni di euro, distanza e interesse restano, e dalla Francia il presidente del Lille ha fatto sapere che “Con alcune squadre a livelli di ingaggio non possiamo competere”.

View this post on Instagram

⚽️=❤️

A post shared by Rafael Leão (@iamrafaeleao93) on

Leao alternativa a Higuain, numerica ma non per caratteristiche in quanto, a differenza del Pipita, il portoghese, per quanto molto strutturato, è considerato più un attaccante di movimento (assist e uno vs uno in velocità) che di sfondamento. Il motivo per il quale la Roma dovrebbe poi eventualmente reperire un usato garantito low cost sul mercato da affiancare allo stesso Leao, essendo Schick in lista di attesa per l’uscita.

Stallo Suso

L’ex attaccante della Sampdoria, deludente finora nella Capitale, piace al Leverkusen ma è anche una delle contropartite che la Roma sta quotidianamente offrendo al Milan per arrivare a Suso. Risposta? No, grazie. Anche nelle ultime ore i rossoneri hanno blindato la loro posizione. Vogliono solo soldi.

La richiesta iniziale sono i 38 milioni di euro della clausola rescissoria, ma lo status quo lascia presagire che una offerta sui 30 milioni di euro, soprattutto dopo quanto accaduto col Monaco per il (mancato) trasferimento di André Silva nel Principato, potrebbe fare breccia nel muro rossonero.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: