Paragone attacca il Pd: Renzi comanda, Franceschini fa fuori Di Maio

Il senatore M5s contro la proposta di Franceschini (e Grillo) di far fuori tutti i vicepremier

«Il primo fa capire chi comanda. Il secondo vuole far fuori Di Maio da Palazzo Chigi». Lo ha postato su Facebook il senatore del Movimento Cinque Stelle Gianluigi Paragone.

Il primo fa capire chi comanda.Il secondo vuole far fuori Di Maio da Palazzo Chigi.

Posted by Gianluigi Paragone on Sunday, September 1, 2019

Con «primo» si intende Matteo Renzi, di cui Paragone ha ripostato un’intervista del Il Sole 24 ore intitolata «Renzi: governo per la crescita o non avrà i nostri voti». Il secondo sarebbe invece Dario Franceschini, di cui ha riportato un tweet in in cui il politico dem, dando ragione a Beppe Grillo, invita a «eliminare entrambi i posti da vicepremier» per mandare avanti la trattativa di governo».

La mossa di Franceschini, considerato da molti come il più autorevole candidato del Pd al ruolo di vicepremier, mette infatti nell’angolo Di Maio, capo politico dei Cinque Stelle. Ma non Conte che invece continua a trattare.

Gianluigi Paragone, insomma, sebbene abbia annunciato più volte l’intenzione di abbandonare la politica attiva se il Movimento si accorderà con il Pd per un nuovo governo, lancia un assist non scontato al leader politico. Non solo nella trattativa con i dem ma anche (probabilmente) nel tira e molla col fondatore Beppe Grillo.

E, infatti, dopo un po’ rincara la dose con un post che difende esplicitamente Luigi Di Maio: «Luigi deve rimanere centrale anche a Chigi!».

Luigi Di Maio non piace al Pd perché sta difendendo quello che di buono avevamo fatto nel precedente governo.Luigi deve…

Posted by Gianluigi Paragone on Sunday, September 1, 2019

Leggi anche: