Sparatoria a Washington, almeno un morto e cinque feriti

Non si conosce ancora l’identità e il movente del killer

Una sparatoria – avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì, al 1300 di Columbia Eights, zona residenziale nella parte nord-ovest di Washington Dc. – ha provocato almeno un morto e cinque feriti (due dei quali gravi), stando al bilancio diffuso dalla polizia.

Nel frattempo è caccia al killer di cui ancora non si conosce né l’identità né il movente. Due dei feriti trasportati in ospedale sarebbero gravi, ma non in pericolo di vita.

L’emittente televisiva americana Abc sostiene che la vittima sia un uomo adulto, mentre tra i feriti vi sarebbe anche una donna.

Dalle notizie trapelate dal dipartimento di polizia di Washington, in un primo momento sembrava che tutti i sospetti fossero concentrati su una Nissan berlina di colore chiaro «occupata da due uomini con fucili d’assalto Ak».

L’allarme è in seguito rientrato con il consueto “no lookout”, ovvero nessuna allerta. Le strade intorno alla zona della sparatoria, a circa 3,5 chilometri dalla Casa Bianca, sono state bloccate.

Leggi anche: