Straniero preso a bastonate, fermati due ragazzi di Anzio con l’accusa di lesioni personali aggravate da odio razziale

Gli autori dell’aggressione hanno 17 e 18 anni. Hanno visto il 24enne nigeriano passare sotto il loro palazzo e lo hanno seguito armati di bastoni

È successo davanti alla stazione ferroviaria di Anzio, intorno alle 13. Due giovani del posto, un minorenne di 17 anni e un 18enne, hanno aggredito a bastonate un 24enne nigeriano.


I due autori dell’aggressione sono stati bloccati immediatamente dai carabinieri e posti in stato di fermo con le accuse di lesioni personali aggravate dalla discriminazione razziale.

La dinamica

Stando alla ricostruzione degli inquirenti e alle testimonianze delle persone del posto, i due ragazzi avevano adocchiato la vittima – domiciliata nel centro di accoglienza di Anzio – prima di aggredirla.

L’hanno osservata mentre passava sotto il loro palazzo e hanno deciso di seguirla armati di bastoni. Arrivati in stazione hanno cominciato ad aggredire il giovane senza apparente motivo. Poco dopo sono stati bloccati dai militari che si trovavano nei paraggi per un giro di perlustrazione.

Il 18enne è stato arrestato ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre il minorenne è stato denunciato a piede libero. La vittima ha riportato lesioni compatibili con 7 giorni di prognosi.

In copertina: la stazione di Anzio, città metropolitana di Roma