Migranti, maltempo su Ocean Viking: «In 182 soffrono». Nuova richiesta di porto sicuro a Italia e Malta

«Un salvataggio è completato quando i naufraghi sono stati sbarcati», twitta Sos Mediterranée. «Queste 183 persone vulnerabili sono condannate all’incertezza», scrive Medici senza frontiere

Ancora una volta la Ong Sos Mediterranée torna a chiedere un porto sicuro per far sbarcare i 182 migranti soccorsi oltre 6 giorni fa dalla Ocean Viking. Una nuova richiesta che diventa ancora più urgente viste le cattive condizioni meteo delle ultime ore.

In questo momento la nave si trova ad est di Linosa, per questo la richiesta di place of safety è stata inoltrata dalla Ong sia a Malta che in Italia. La prima richiesta di porto sicuro risale a venerdì, ma non è ancora arrivata nessuna risposta né da Roma né da La Valletta.

«Uomini, donne e bambini stanno soffrendo per le condizioni meteorologiche avverse», rende noto Sos Mediterranee. E poi sottolinea: «Un salvataggio è completato quando i naufraghi sono stati sbarcati».

Anche Medici senza frontiere interviene nuovamente sulla questione con un aggiornamento dalla nave: «Queste 182 persone vulnerabili sono condannate all’incertezza poiché gli Stati membri dell’Unione europea non decidono del loro destino», scrive via Twitter l’organizzazione.

Leggi anche: