Lega in calo, cresce FdI. Scende la fiducia nel governo: il sondaggio Demos

Dubbi tra gli intervistati sul voto ai 16enni: solo il 21% è favorevole

Il gradimento del governo Conte 2 scende al 40%, quattro punti in meno rispetto a un mese fa. Si tratta del dato più basso, osserva il sociologo Ilvo Diamanti, da quando Giuseppe Conte è presidente del Consiglio. Il cambio nella maggioranza di governo ha dunque influito negativamente sull’esecutivo secondo il sondaggio Demos realizzato per Repubblica. Ma Giuseppe Conte resta in cima al gradimento dei leader politici, pur perdendo due punti rispetto a settembre (è passato da 55 a 53%). Nel centrodestra il gradimento verso Giorgia Meloni supera quello per Matteo Salvini.

Le stime elettorali

Se si andasse a votare oggi il primo partito sarebbe la Lega, che sarebbe votata dal 30,2% degli intervistati. Una percentuale in calo rispetto al 35,3% di luglio 2019. Mentre nel centrodestra cresce Fratelli d’Italia, anche in questo sondaggio stabilmente sopra Forza Italia. Il partito di Giorgia Meloni sarebbe votato dall’8,6% (rispetto al 6,2% di luglio). Il Pd, rileva Diamanti, risulta penalizzato dalla scissione di Matteo Renzi con Italia Viva (che viene stimata al 3,9%).

Il voto ai 16enni

Demos rileva l’atteggiamento verso la proposta di fare votare i 16enni, di cui si è discusso a lungo in questi giorni dopo la presa di posizione di Enrico Letta. Solo il 21% degli intervistati risulta d’accordo (molto o abbastanza) con questo provvedimento.

Il favore cresce spostandosi verso le classi d’età più giovani, ma anche nella fascia 18-29 anni e tra gli stessi studenti (25%) – si ferma a una persona su quattro.

Leggi anche: