Vienna, nasce il museo (temporaneo) dei selfie per avvicinare i giovani all’arte

«Il numero di giovani che visita musei è drasticamente crollato, combattiamo il fenomeno usando i social media», ha spiegato la fondatrice

A Vienna nasce un museo chiamato No Filter Museum, già ribattezzato “Museo dei Selfie”, per avvicinare i giovani all’arte e incitarli a visitare mostre. L’idea è quella di riportare i giovani nei musei.

Il luogo non è un classico museo, ma all’interno delle sue 24 sale sono stati inseriti particolari propri della Generazione Z: pareti colorate, macarons, bolle di sapone, oggetti in formato gigante, pareti “instagrammabili”, specchi deformanti.

L’obiettivo è che ogni particolare inserito nello spazio espositivo diventi un motivo per scattarsi un selfie e, al contempo vivere l’arte. Blogger, influencer, studenti dovrebbero diventare i protagonisti principali di questo luogo insolito, pensato proprio per loro.

In quello spazio i visitatori sono invitati a dare sfogo alla propria creatività. Per farlo hanno soltanto sei mesi di tempo poiché il museo è temporaneo e successivamente dovrebbe spostarsi in altre città.

«Il numero di giovani che visita musei è drasticamente crollato, quindi stiamo cercando di combattere questo fenomeno usando proprio i social media», ha spiegato Petra Scharinger, co-fondatrice del No Filter Museum con Nils Peper. E ha poi aggiunto: «Preferiscono vivere online invece di interagire con il mondo reale».

«Anche se non tocca a noi educarli, oggi la gente trascorre molto tempo sul proprio dispositivo mobile. Così abbiamo pensato di combinare questa abitudine con qualcosa di concreto, un’esperienza divertente. Questo è il museo del futuro», hanno detto gli ideatori del museo viennese, che si aspettano tra 300 e 500 visitatori al giorno.

Nel mondo degli influencer c’è chi ha già annunciato che farà visita al museo, un aspetto che porterà maggiore appeal all’attrazione. Già in agguato Instagram e gli inserzionisti che vedono in questa iniziativa un’allettante opportunità di visibilità e guadagno.

Leggi anche: