E mentre a Milano esce il verbale di Maristel Polanco, Berlusconi dov’è? Nella dacia di Putin

Solo un’ora fa è filtrato dal palazzo di giustizia milanese quel riferimento messo a verbale da Maristel Polanco, una delle olgettine a processo nel Ruby Ter, sulla presenza del leader russo Vladimir Putin ad almeno una delle celebri “cene eleganti” a casa di Silvio Berlusconi.

Ebbene, con perfetto sincronismo alle 20.47 lo stesso fondatore di Milano Due, di Mediaset e di Forza Italia, ha twittato da Sochi, in Russia, per far sapere che si trova proprio nella residenza dell’amico Vladimir, in occasione del suo compleanno…

«Nel corso degli anni in cui ho frequentato Silvio Berlusconi, ho incontrato a cena ogni genere di persone, alcune anche molto importanti. Tra queste, la più importante che ho incontrato in una sola cena è stato il Presidente Putin» , ha detto ai pm Polanco. Si legge in un verbale depositato negli atti dell’inchiesta milanese, terminata con una richiesta di archiviazione sulla morte di Imane Fadil.

Intanto da Forza Italia hanno fatto sapere che Berlusconi ha partecipato a un pranzo con Putin in una residenza della Presidenza della Federazione. I due hanno avuto poi un incontro bilaterale in cui hanno discusso dei rapporti tra Russia e Italia.

Leggi anche: