Erdogan torna a sfidare l’Europa (e l’Italia): non ci fate paura

di OPEN

La controffensiva mediatica del presidente turco dopo le minacce dall’Europa

Il presidente turco Erdogan ostenta la massima durezza di fronte alla pressione mediatica e diplomatica internazionale perché blocchi l’offensiva militare in territorio siriano contro la popolazione curda.

Poco fa è intervenuto con un discorso alla tv turca, per lanciare un messaggio chiaro: «Da quando abbiamo lanciato la nostra azione militare, abbiamo affrontato minacce come quelle di politiche economiche e l’embargo sulla vendita d’armi. Chi pensa che simili minacce possano far tornare la Turchia sui suoi passi sta compiendo un grave errore».

Evidentemente Erdogan si sente in una botte di ferro dopo il conclamato disimpegno americano, che di fatto ha costituito il via libera all’offensiva militare. Il discorso del presidente turco riguarda anche le autorità italiane che, come mostra l’infografica di Afp, poiché l’Italia risulta essere il quarto fornitore mondiale di armi alle forze armate di Ankara.

Sullo stesso tema: