Brexit, è ufficiale: la Gran Bretagna al voto il 12 dicembre

Niente voto a 16enni e cittadini Ue

BoJo l’ha avuta vinta, almeno sulla data del voto anticipato. Con 428 sì e 20 no, la camera dei Comuni ha approvato la legge presentata da Boris Johnson per ottenere la convocazione di elezioni anticipate nel Regno Unito il 12 dicembre.

Poco prima la Camera aveva bocciato l’emendamento laburista per anticipare il voto al 9 dicembre. Dunque era diventata sempre più concreta l’ipotesi del voto il 12 dicembre, data voluta da Boris Johnson.

Salta invece la possibilità che a votare siano 16enni e cittadini Ue. Il vice speaker dei Comuni, Lindsay Hoyle, ha dichiarato inammissibili gli emendamenti presentati a riguardo.

Per quanto riguarda le elezioni, ora gli ultimi passaggi parlamentari sono previsti in settimana alla Camera dei Lord, poi la firma della regina (Royal Assent) e lo scioglimento del Parlamento.

Leggi anche: