È (quasi) ufficiale: il M5s correrà senza il Pd alle regionali in Emilia Romagna e Calabria

Le indiscrezioni sono state confermate ironicamente da Di Maio, che al termine dell’incontro ha detto ai giornalisti: «Non c’è modo di nascondervi nulla, sapete già tutto»

Dopo il fallimento dell’esperimento in Umbria, il Movimento 5 Stelle sarebbe orientato a correre da solo alle prossime regionali 2020, in Emilia-Romagna e in Calabria. La notizia è trapelata dagli ambienti parlamentari dopo che il capo politico M5s e ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha incontrato i referenti sul territorio al Senato.

Nell’incontro, tutti si sarebbero mostrati concordi nel non fare alleanze con il Partito democratico.A confermare le indiscrezioni è arrivata una battuta di Di Maio ai giornalisti fuori da Palazzo Madama. «Non c’è modo di nascondervi nulla, sapete già tutto», ha detto.

«Quello di oggi con il capo politico del Movimento 5 stelle è stato un incontro molto positivo», ha detto Maria Edera Spadoni, parlamentare M5s emiliano-romagnola, al termine dell’incontro tra i parlamentari e i consiglieri regionali pentastellati della regione e Di Maio. Una strategia che potrebbe essere considerata positivamente anche dal Pd, che, soprattutto in Emilia-Romagna, avrebbe potuto rischiare di perdere voti a causa di un’alleanza con i 5stelle.

«Siamo tutti concordi nel presentarci da soli, senza fare alleanze con i partiti, in occasione delle prossime regionali in Emilia-Romagna», ha aggiunto Spadoni. «Le uniche alleanze che valuteremo di fare saranno quelle con le liste civiche», aggiunge la vicepresidente M5s.

Leggi anche: